VIRGINIA RAGGI

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

Giovedì 12 Dicembre 2019 di Simone Canettieri
L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice
Un asse. Ma forse anche di più. Sta di fatto che sui rifiuti in questi giorni sembra esserci un idem sentire tra una parte del Campidoglio e un pezzo di consiglieri regionali. Sempre grillini, sempre con le stesse idee: Raggi sta sbagliando, così non va, dobbiamo fare mea culpa. È notizia dell’altra sera, infatti, la lita furiosa in Comune tra Simona Ficcardi e il resto del mondo. «Come 5 stelle dobbiamo partire dal nostro programma e a me sembra giusto, dopo 3 anni e mezzo, chiedere innanzitutto scusa ai cittadini laddove non siamo riusciti a raggiungere i nostri obiettivi perché manifestano chiaramente un fallimento delle intenzioni che ci eravamo preposti. Ci aspettavamo - ha scandito la consigliera - di invertire un po’ la rotta». Parole forti. Che hanno trovato dalle parti della Pisana l’avallo del consigliere Marco Cacciatore che ripete da giorni quanto detto da Ficcardi in consiglio comunale: «Dopo anni di rimpallo di colpe, senza soluzione di continuità fino a oggi, il sistema rifiuti nel Lazio rischia prima i poteri sostitutivi da parte della Regione, in un secondo momento il commissariamento straordinario da parte del governo». Un asse, appunto. O forse anche di più. Galeotto fu il rifiuto?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma