La favola del pallone navigatore da Frascati allo sbarco in Sicilia

Domenica 4 Ottobre 2020 di Romolo Buffoni
La favola del pallone navigatore da Frascati allo sbarco in Sicilia

Da Frascati fino a una spiaggia siciliana, attraversando il mare aperto. Non è la storia romantica di un messaggio in bottiglia o il record di qualche superman del nuoto, ma l’impresa di un pallone da volley finito a 500 km - 270 miglia nautiche - da dove avrebbe dovuto essere. A raccoglierlo è stato un ragazzo, Enrico Gugliotta, sulla spiaggia di Magaggiari a Cinisi in provincia di Palermo, località celebre perché vi nacque Peppino Impastato il giornalista assassinato dalla mafia il 9 maggio del 1978. Gugliotta ha raccolto il pallone, insabbiato ma integro e con impressa la scritta “VC Frascati” ovvero Volley Club Frascati.

Così, via social, si è messo in contatto con il club al quale ha raccontato di essere figlio di una pallavolista e a sua volta appassionato di questo sport. Dal suo profilo Facebook però emerge la passione per il buon vino (è un enologo). Il volley? C’è un commento al post del ritrovamento: «Ma in che squadra hai giocato cuginoooo?»; e lui «ti sei dimenticato che parlavamo solo di pallavolo anni fa?», la replica «superato gli enta incominci ad avere attacchi di amnesia giovanile» con tanto di emoticon di risate. Forse l’incontro in spiaggia è stato un colpo di fulmine, tanto che Gugliotta garantisce di essere diventato tifosissimo di Frascati. Dove, si sa, c’è un “bianco” da applausi.

romolo.buffoni@ilmessaggero.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA