Tempo di corsi sportivi, ma i nuovi trend costano

Sabato 31 Agosto 2019 di Mimmo Ferretti
E pure agosto se ne è andato. L’estate sta finendo, è già tempo di ricominciare a pensare alla scuola. E, perché no?, anche allo sport. No, il Derby che si giocherà oggi pomeriggio all’Olimpico non c’entra niente: lo sport, in questo caso, è quello che nostro figlio farà durante tutto l’inverno e, passando per la primavera, lo accompagnerà fino all’estate del prossimo anno. In queste ore il dibattito, nelle famiglie della Capitale, è quanto mai serrato. Il calcio continua a farla da padrone, perché chi non sogna di avere in casa il nuovo Dzeko o il futuro Immobile? Occhio, però, perché altre discipline sono in continua ascesa. Al fianco dei tradizionali nuoto, basket e pallavolo, ad esempio, è in lento ma costante aumento il numero di ragazzini che ci provano con il tennis. O, per stare al passo con la moda, con il paddle, vero toccasana (economico) per molti circoli romani. La corsa al paddle per adolescenti non ha colto di sorpresa le aziende che ora fabbricano anche racchette per bambini, tutte coloratissime, pittoresche ma di dimensioni e peso (ovviamente) inferiori rispetto a quelle dei grandi. Il prezzo, però, è praticamente lo stesso di una racchetta per adulto. Far fare sport al pupo, si sa, costa fatica. E non solo quella. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma