Cena con delitto per bambini: la nuova frontiera delle feste di compleanno

Venerdì 7 Dicembre 2018 di Veronica Cursi
A prima vista sembra una normale festa di compleanno per bambini di 7 anni: pizzette, patatine, Rovazzi di sottofondo. Poi, il colpo di scena. Entra un animatore tutto trafelato: «Rudolph, la renna di Babbo Natale, è stata assassinata!». Un omicidio nel bel mezzo di una riunione tra bimbi di seconda elementare. E toccherà a loro scoprire chi è stato, con tanto di simulazione dell’autopsia sul corpo del “morto”. 
Benvenuti nella cena con delitto per bambini, nuova frontiera del divertimento under 10 anni. 

Scarta la carta o il gioco della sedia sono ormai roba superata, oggi il compleanno è un evento e i ragazzini fanno a gara per chi è più originale: «Voglio la beauty spa come mamma», «il Masterchef party», «cantare come a X Factor». E allora ecco arrivare il “Murder party” versione baby, che costa sui 25 euro a bambino, ed è gettonatissimo. Durante la cena i piccoli si ritrovano ad essere coinvolti in un delitto - muore il Principe azzurro, Spiderman, il pirata o la ballerina - e i bimbi devono improvvisarsi investigatori, assassini, complici, vittime o testimoni a seconda del ruolo loro assegnato. Età consigliata? Dai 7 anni in su. Una festa davvero da paura. Ultimo aggiornamento: 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il senso del Papa al Messaggero

Colloquio di Virman Cusenza e Alvaro Moretti