Fuga dal caro bollette: inverno al caldo con un volo low cost (ma trovarlo non è facile)

Fuga dal caro bollette: inverno al caldo, ma con un volo low cost (ma non è facile trovarlo)
di Mauro Evangelisti
2 Minuti di Lettura
Sabato 1 Ottobre 2022, 08:06 - Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre, 23:27

La teoria, ovviamente scherzosa (ma forse neanche tanto), circola da tempo con meme e post sui social. Si avvicinano l'inverno, il freddo, la necessità di accendere l'impianto di riscaldamento e lo spettro dal caro - molto caro - bollette: tra un paio di mesi converrà andare a Fiumicino e prendere un aereo low cost per una destinazione al caldo. Caraibi, Sud Est asiatico, ma vanno bene anche Canarie, Dubai o Mar Rosso.

La teoria: con quello che risparmio se lascio spento il riscaldamento, mi pago il volo e l'hotel (o Airbnb). In più trascorro le giornate al caldo, tra spiagge, nuotate, passeggiate e mojito. Se posso lavorare da remoto o se sono in pensione, meglio ancora. Sulla carta sembra funzionare. Ma nella pratica il piano non è così lineare. Basta farsi un giro sui motori di ricerca dei viaggi per scoprire che le tariffe dei voli stanno andando alle stelle (e non potrebbe essere diversamente perché gli aerei non vanno a energia solare).

Lo stesso, gradualmente, con dinamiche differenti, sta succedendo per gli alloggi. Sintesi: la fuga da Roma a Tenerife, Santiago de Cuba o Koh Phangan per evitare il caro bollette può essere una idea suggestiva, ma bisogna studiarsela nei dettagli.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA