Ab-bracciamoci in acqua contro disabilità e autismo

Domenica 17 Marzo 2019 di Mimmo Ferretti
Segnatevi questa data sul calendario: sabato 30 marzo. Il motivo è semplice: alle 7,30, e fino alle 13 del giorno successivo, presso la piscina Cassiantica Sporting Fitness, via Taormina 5, scatterà la maratona natatoria “Abbracciata collettiva”, un evento creato per avvicinare più persone possibili alla disabilità e in particolare all’autismo e ai disturbi mentali gravi. In occasione della giornata mondiale dell’autismo, nella Capitale e in altre dieci città in tutta la penisola ci sarà per il quarto anno consecutivo questa manifestazione nata per raccogliere fondi da devolvere alle famiglie di bambini con autismo che hanno meno risorse economiche.

Durante la maratona natatoria di 30 ore ogni partecipante potrà contribuire nuotando, galleggiando o stando semplicemente in corsia per un minimo di 15 minuti insieme con i ragazzi che svolgono la “Terapia Multisistemica in Acqua”. Un modo, per certi versi anche molto romantico, per condividere una piccola parte del percorso della loro vita, un modo per “ab-bracciare” le loro cause, un segno di vicinanza e di condivisione attraverso lo sport. E, mai come in questa occasione, sarà importante essere sportivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma