La villa per nozze era un luna park

di Fabio Isman
LA STORIA È uno straordinario «balcone» sulla città, e ne offre un panorama dei più invidiabili; è teatro prediletto degli eventi importanti, i ricevimenti, i matrimoni; ma un tempo, Villa Miani, sulle pendici di Monte Mario, era qualcosa di assai diverso. Siamo sul rilievo più alto della Capitale: estraneo, ovviamente, ai «sette colli», ed alto 139 metri. Una volta, era piena campagna; ormai, da tempo, non più. E il sito veniva chiamato «I tre casali»: forse quelli...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 15 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 12:49

© RIPRODUZIONE RISERVATA

QUICKMAP