ROMA

Caos rifiuti a Roma, Raggi visita ancora l'impianto: è polemica sulla chiusura

Domenica 7 Luglio 2019
23
Caos rifiuti a Roma, doppia gaffe della Raggi: prima sbaglia l'indirizzo, poi il giorno

Continua lo scontro tra Virginia Raggi  e il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Il campo di guerra è quello dell'emergenza rifiuti che vede Roma in piena crisi smaltimento. La sindaca accusa il segretario del Pd di bluffare e realizza due video pubblicati sulla sua pagina facebook, recandosi in un impianto che, secondo quanto previsto dall'ordinanza della Regione, dovrebbe ricevere l'immondizia della Capitale e invece è chiuso. 

LEGGI ANCHE:--> Roma, rifiuti in strada: l’emergenza durerà almeno un altro mese

Ma andiamo con ordine: nel video pubblicato ieri, la sindaca viene ripresa davanti al cancello chiuso dell'impianto di Rida. Lamenta il fatto che i camion pieni di immondizia si trovano il passo sbarrato e devono quindi rimanere carichi, bloccando il ciclo di smaltimento. Ma l'impianto, spiegano dalla Regione Lazio, non rientra nell'elenco previsto dall'ordinanza firmata da Zingaretti.

Il provvedimento impone di recuperare la spazzatura in una settimana, ma dice anche agli impianti di tutto il Lazio di lavorare il massimo dei quantitativi di spazzatura possibile. A Colfelice, provincia di Frosinone, il presidente di Saf, Lucio Migliorelli, ieri pomeriggio spiegava: «Siamo aperti fino alle 19. Aspettavamo una decina di camion da Roma, sa quanti ne sono arrivati? Due. Che pretendono da Roma, che andiamo pure a prenderli?». Stessa musica al Tmb di Ecologia Viterbo: erano disponibili ad accettare sei camion dell’Ama, ma ne sono arrivati solo tre. 

Nel secondo video, pubblicato dalla Raggi questa mattina, la sindaca torna nello stesso impianto di ieri, quello di Rida, non inserito nell'elenco. «Buongiorno, anche oggi gli impianti di smaltimento rifiuti di Rida sono chiusi e i camion non possono scaricare. Lo ripeto: l'ordinanza della Regione non funziona e lascia ancora la spazzatura a terra. Una presa in giro». «L'unica gaffe - continua - è quella di chi prende in giro i cittadini dicendo che gli impianti sono aperti. Alle mie spalle c'è sempre l' impianto di Rida. Ieri ero a 20 metri da dove mi trovo ora. Guardate quel cancello, ero lì. E, ieri come oggi, l' impianto è chiuso. Oggi come ieri Ama non può scaricare i rifiuti in questo impianto perché l'ordinanza di Zingaretti è scritta male. Forse lo farà da domani ma solo in parte, accogliendo quantità ridotte rispetto alle richieste. Io sono qui e ci metto la faccia ancora una volta. Non mi lascio intimidire», conclude.
 


Replica e spiega l'assessore regionale al ciclo dei rifiuti Massimiliano Valeriani: «Mentre gli operatori Ama si impegnano a risolvere l'emergenza rifiuti della capitale la Raggi, quasi non fosse la sindaca, continua con il suo boicottaggio mediatico dell'ordinanza ma soprattutto della capitale. Nel video di oggi la sindaca era perfettamente a conoscenza che avrebbe trovato l'impianto Rida chiuso, poiché, come abbiamo spiegato ieri, si adeguerà all'ordinanza lunedì. Aggiungo che oggi nessun impianto potrà ricevere rifiuti dalla capitale perché non hanno ricevuto indicazioni da Ama o dal Comune sulle consegne. La Raggi la smetta di fare inutili video ma soprattutto la pianti con questo atteggiamento e si impegni, nel rispetto del ruolo che ricopre, a risolvere l'emergenza rifiuti. Basta folli polemiche, aiutiamo Roma». 

Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 01:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma