GIORGIA MELONI

Giornata del ricordo, delegazione romana di FdI depone corona di fiori: «Mai più oblio»

Mercoledì 10 Febbraio 2021
Giornata del ricordo, delegazione romana di FdI depone corona di fiori: «Mai più oblio»

In occasione della Giornata del ricordoil partito di Giorgia Meloni Fratelli d'Italia (FdI) ha voluto commemorare le vittime e gli esuli italiani di Fiume, Istria e Dalmazia con una «Passeggiata del ricordo». In particolare il Coordinamento romano di FdI si è recato nel quartiere Giuliano Dalmata dove ha deposto una corona di fiori nella piazza principale. All'iniziativa hanno aderito anche Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di FdI, e i deputati i deputati Federico Mollicone e Maria Teresa Bellucci e i capigruppo in Campidoglio e alla Regione Lazio Andrea De Priamo e Fabrizio Ghera.

Foibe, convegno Anpi in Senato FdI e FI: no ai negazionismi

Che hanno dichiarato come quello degli esuli giuliani e delle foibe sia «un dramma ancora vivo nei nostri cuori e nei familiari di coloro che hanno perso la vita per mano del regime comunista titino. Più tappe per ricordare quella che è stata una tragica pagina della storia d’Italia: dal cippo carsico di via Laurentina 631, dove abbiamo depositato un mazzo di rose rosse al Museo archivio storico di Fiume in via Cippico con l’intervento del direttore Micich, terminando in piazza dei Giuliano-Dalmati dove ci sono i monumenti che ricordano il martirio, come la Lupa di Roma portata da Pola e il mosaico composto da mattonelle riportanti i nomi delle famiglie esuli che raffigura nella sua composizione le terre degli esuli» Massimo Milani, coordinatore di Fratelli d’Italia a Roma.

«Mai più - ha dichiarato invece il vicepresidente della Camera Rampelli - Oblio, cancellazione della memoria storica comune per codardia o ideologia, come accaduto in 60 anni per responsabilità delle forze politiche cattocomuniste. Mai più. Falsità e omissioni sui libri di testo scolastici in perfetto stile anti italiano fino a uccidere le vittime delle foibe una seconda volta. Dal 2004, grazie a una duratura e pervicace battaglia della destra, è stata istituita la "Giornata del Ricordo", e questa giornata non può che essere dedicata alle vittime di quell’odio e alle generazioni che tenacemente hanno combattuto per raccontare, anche a costo di essere emarginate», ha concluso Rampelli (FdI).

Rieti ha ricordato l'eccidio dei Martiri delle Foibe. Foto

© RIPRODUZIONE RISERVATA