COVID

Campidoglio, consigliere positivo. Aula verso la quarantena. «Ma Raggi non l'ha incontrato»

Domenica 4 Ottobre 2020 di Lorenzo De Cicco
Campidoglio: passanti in mascherina oggi (Foto Leone/Toiati)

Almeno una ventina di consiglieri comunali di Roma potrebbero essere sottoposti a quarantena e tampone per il Covid-19. La mossa è all'ordine del giorno della conferenza dei capigruppo, convocata d'urgenza per stasera alle 21 dal presidente dell'Assemblea capitolina, l'ex grillino Marcello De Vito. Oggi pomeriggio un consigliere di FdI, Francesco Figliomeni, ha fatto sapere ai colleghi di essere positivo al coronavirus. Ecco perché ora il Campidoglio dovrà essere sanificato, probabilmente già domani. E per i consiglieri capitolini potrebbe scattare l'isolamento fiduciario. Non per Raggi: la sindaca, spiegano dal suo staff, non ha partecipato all'ultima seduta in cui era presente Figliomeni. Lo conferma a Il Messaggero anche De Vito: «Virginia non era presente in Aula quel giorno».

L'elenco dei presenti sarà al centro della riunione dei capigruppo di stasera. Secondo fonti dell'Assemblea capitolina, è probabile che siano previsti «tamponi e quarantena di 14 o 10 giorni, in isolamento fiduciario, per tutti i presenti nella seduta di lunedì 28». «I consigli della prossima settimana - ha fatto sapere De Vito - già convocati su Teams (in video-call, ndr) per martedì e giovedì, si svolgeranno regolarmente anche perché vertenti su atti urgenti e rilevanti. Quello tematico sulla scuola di venerdì, convocato in aula, sarà sconvocato o convocato in videoconferenza. Chiederò intanto la immediata sanificazione di tutti i locali del Comune, da appurare, frequentati dal consigliere». «All'amico e consigliere di FdI Francesco Figliomeni, positivo al Covid, faccio i migliori auguri di pronta guarigione a nome del gruppo», ha scritto Andrea De Priamo, capogruppo dei meloniani in Campidoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA