"Il futuro dell'Europa", giuristi a confronto a Roma Tre

Giovedì 12 Dicembre 2019
Giovedì 12 dicembre, al Dipartimento di Giurisprudenza dell'Università di Roma Tre (Edificio Tommaseo, aula 4), si terrà un incontro dibattito sulla recente risoluzione del Parlamento europeo sull'«importanza di una memoria comune per il futuro dell'Europa», che ha di fatto equiparato l'esperienza storica del nazifascismo con quella del comunismo. Il dibattito sarà introdotto dall'ex senatore, già ministro del Lavoro, Cesare Salvi, ordinario di Diritto civile, e verrà concluso dal senatore Luigi Zanda, attuale tesoriere del Pd. Di notevole rilevanza accademica il parterre degli ospiti, tutti giuristi di fama internazionale: da Flavia Lattanzi, presidente del Circolo "Diritto e Democrazia" promotore dell'incontro, a Simona Colarizi, Giuseppe Grisi, Salvatore Mazzamuto e Luca Nivarra. I partecipanti hanno anche sottoscritto un documento di condanna di una risoluzione che viene ritenuta "inaccettabile" sia dal punto di vista metodologico che storiografico, giuridico, oltreché etico e politico. "La risoluzione non fa onore al Parlamento europeo e rappresenta un incomprensibile cedimento da parte degli esponenti della sinistra italiana che l'hanno votata", denunciano i promotori del Circolo "Diritto e Democrazia". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma