ROMA

Le sette piaghe di Roma: le segnalazioni dei lettori

Venerdì 28 Giugno 2019
3
Il bilancio del Messaggero sui tre anni dell'amministrazione di Virginia Raggi a Roma ha scatenato moltissimi commenti sui social network. Da Facebook a Twitter seguendo #aromavatuttobene. Tanti, tantissimi sono i cittadini che hanno colto l'occasione per manifestare la loro sofferenza per le condizioni in cui versa Roma. Ecco alcune delle tantissime mail che ci avete inviato a dilloalmessaggero@ilmessaggero.it


Reclamo (Patria G.)
Tavolini dei ristoranti nel tratto di viale Manzoni, dove per il passaggio rimangono circa 40cm, un'indecenza che l’amministrazione continua a non vedere. Immondizia che trasborda dai cassonetti puzzolenti dei rifiuti che con il caldo diventa nauseante. Grazie alla sig. Ra che vive in un'isola felice di Roma dove non si rende conto delle difficoltà, insufficienze e degrado che vi costringe a sopportare. Non l’ho votata ma molto intelligentemente mi sarei ricreduta volentieri sul suo operato, è un disastro sotto tutti i punti di busta è la peggiore insieme alle vecchie amministrazioni.

Ama (DB)
Non capisco. La sindaca sottolinea la difficoltà dello smaltimento dei rifiuti dell’indifferenziata, ma nel mio quartiere, Monteverde Vecchio, il problema è la frequenza della raccolta della plastica e della carta, che avviene con tempi se non biblici quanto meno insufficienti, come testimonia la foto in allegato, che è un piccolo esempio di una situazione diffusa.

Certo anche noi ci abitanti ci mettiamo del nostro, tentando di conferire ai cassonetti stracolmi la nostra differenziata, invece di tenercela dentro casa in attesa del miracoloso svuotamento, ma per la carta e per la  plastica, la base del riciclo che ognuno di noi riesce a fare facilmente, i nostri sforzi non sono ripagati da una corretta gestione. Ma ci vuole molto ad intensificare i passaggi dei camion addetti alla raccolta di questi materiali? Se se ne fa una questione di costi, non è equiparabile il costo della pulizia e della sanificazione dell’area a quello di un prelievo aggiuntivo?




Cassonetti vandalizzati (Fina)
Sono un abitante del quartiere di Ostia Lido, dove ultimamente, purtroppo, c'è stata una forte recrudescenza del fenomeno dei cassonetti AMA vandalizzati (incendiati).
Oltre al danno, si aggiunge anche il degrado, in quanto i cassonetti non vengono rimossi, anche a distanza di mesi.
I cassonetti rappresentano un evidente pericolo sia per la pubblica incolumità, a causa della struttura metallica completamente esposta, sia per la salute, a causa dei resti di materiale plastico incombusto che esposti agli agenti atmosferisci si disperdono nei dintorni.
Vi segnalo a titolo di esempio il cassonetto incendiato di Via Giovanni Garau civico 26, di cui è ancha stata notifica comunicazione tramite posta elettronica certificata al municipio, già a partire da metà Aprile. Oltre a non aver ricevuto alcuna risposta, il cassonetto giace lì da ormai quasi tre mesi. Come questo, molti altri sono i casi analoghi nel municipio, e non capisco se questo sia il segnale di una municipalità ormai incapace di agire e in evidente affanno su tutti i fronti. Potreste dedicare un approfondimento al tema, e provare a capire voi quali siano le ragioni di questo apparente immobilismo delle istituzioni che appare oggettivamente inaccettabile.


Come sempre (A.B.)
Alle solite...MONNEZZA SEMPRE MONNEZZA  lasciata lì ...fino a quando?




Emergenza mezzi pesanti TIR su VIA ARDEATINA (Gianni T.)
Buongiorno vi scrivo per chiedere un aiuto su una situazione in zona Ardeatina, adiacente il polo religioso del Divino Amore. Da anni abbiamo lottato ed ottenuto un divieto ai mezzi pesanti, oggi revocato dalla Città Metropolitana. Abbiamo, attraverso atti comunali, verificato l'incompatibilità del transito TIR, visto che sulla strada ci sono scuole elementari, medie, ASL, di zona. Si sono verificati nel tempo anche incidenti mortali, l'amministrazione comunale neanche risponde. Marciapiedi inesistenti, illuminazione deficitaria, rumori e smog oltre i limiti. Non sappiamo a chi rivolgerci poiché L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE NON SI FA CARICO DI NULLA, IMPROPONIBILE.  Vi chiediamo un aiuto.

Segnalazione schifo rifiuti non raccolti (Giulia I.)
Questa è la situazione di Via del Forte Bravetta altezza civico 156. Io ho fatto 4 segnalazioni all'AMA tramite l'app e tramite il sito, ma ancora non è venuto nessuno.



Disastro rifiuti Monteverde (Giuseppe B.)
Siete pregati di fornire un feedback e soprattutto a intervenire. Conoscete molto bene il disastro che state causando a Monteverde e sotto casa mia, in Via Francesco Catel, ancora oggi, c'è una discarica laddove dovrebbero esserci i contenitori dell'immondizia.




Foresta amazzonica? No, via della Magliana Nuova (Valeria M.)
Nel vuoto istituzionale e nella mancanza di interlocutori competenti, meno male che esiste una casella postale di un giornale sensibile alla città e ai suoi cittadini. In allegato lo stato penoso e indegno dei marciapiedi di Via della Magliana Nuova, una strada lunga almeno due km. Questo stato si protrae da mesi e, di fatto, rende impraticabili ai cittadini, moltissimi dei quali anziani, due ampi e larghi marciapiedi.

Ultimo aggiornamento: 15:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Se il figlio non sta mai fermo la soluzione è tre sport in uno

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma