VIRGINIA RAGGI

Le sette piaghe di Roma: le segnalazioni dei lettori

Mercoledì 26 Giugno 2019
1
Il bilancio del Messaggero sui tre anni dell'amministrazione di Virginia Raggi a Roma ha scatenato moltissimi commenti sui social network. Da Facebook a Twitter. Tanti, tantissimi sono i cittadini che hanno colto l'occasione per manifestare la loro sofferenza per le condizioni in cui versa Roma. Ecco alcune delle tantissime mail che ci avete inviato a dilloalmessaggero@ilmessaggero.it

Una discarica sotto al balcone (Cristina DC)
La Sigra Maria ha 91 anni, non esce più da casa ma ha un bel balcone dove prendere il fresco e il venticello la sera per riprendersi dopo essere stata tutto il giorno tappata in casa per sfuggire all'afa. Da giorni però non può più farlo... "Il puzzo" (come lochiama lei) aleggia dalla nuova  discarica creata sotto il suo balcone... Solerte e attenta, ha segnalato allo 060606 così come tutti i suoi compagni di sventura ma... le foto allegate parlano in modo chiaro. (via Adolfo Albertazzi altezza via D'Ancona, una strada interna  di fronte ad una scuola, in una zona residenziale di Roma nord est). Forse, pensandoci bene, creare tante piccole discariche.. diffuse potrebbe in parte risolvere il problema di trovare grandi spazi adeguati... Idea geniale



Via leonardo da vinci (Marco M.)

zona san paolo



L'odissea del tombino di Via del Quadraro​ (Annibale F)

Sono ormai due anni che le segnalazioni relative ai tombini posti nella zona fra Via Paestum , Viale Spartaco e Via del Quadraro vengono sistematicamente disattese. Ogni tanto qualche risposta a spot tipo: “Buongiorno, grazie per la segnalazione . Abbiamo richiesto alla Direzione Tecnica municipale di intervenire con urgenza. Cordialmente” oppure “Su indicazione dell'On.le Sindaca si inoltra, per competenza territoriale, il messaggio di posta elettronica ricevuto dal Sig. Annibale F., che ci legge in copia, in merito alla pulizia dei tombini e delle caditorie tra viale Spartaco e via Paestum, con preghiera di fornire diretta risposta all'istante. Grazie e cordiali saluti.” C’è un tombino in particolare che è posto in via del Quadraro 54 all’angolo con Viale Spartaco ( Bar Pascucci )  che è oggetto di segnalazioni dal 2017 senza che sia mai stato fatto un solo intervento di manutenzione.
Le email  inviate all’assessore Salvatore Vivace invece non hanno mai avuto risposta.
I risultati di questo modo di operare si vedono quando piove, neanche deve piovere tanto, quando la strada diventa una piscina e ci vuole il famoso gommone  preelettorale per poterci navigare dentro.
Gli allagamenti sono di settembre scorso quelle dell’altro giorno ve le ho già inviate. Come potete vedere non  è cambiato niente dai tempi di “Sottomarino”. Quanti anni ancora dovranno passare per risolvere questo problema non è dato sapere. Speriamo che non ci siano infiltrazioni di acqua che possano creare problemi di stabilità alla strada ed alla sicurezza di chi ci transita.  Poi cadranno tutti dalle nuvole.
Che vi devo dire. Non penso che con questa email il problema si risolverà, ci saranno migliaia di situazioni simili, non ci si è riusciti in questi anni e quindi non mi illudo,  però almeno è servita a documentare ciò che è diventata veramente Roma e che cosa  fa chi l’amministra quando un cittadino segnala i problemi che la affliggono.




Viale Tiziano (Guido Z.)
Ormai i cittadini potano gli alberi da soli perché non si può camminare, ma poi lasciano i rami e foglie secche a terra aspettando cosa ???? Il FUOCO 




Viale Gabriele D’Annunzio (Domenico S.)

Vi segnalo lo stato di degrado insostenibile di viale Gabriele D’Annunzio attraversato ogni giorno da migliaia di turisti che da Trinità dei Monti e piazza del Popolo si recano al Pincio. Oltre la sporcizia comune ad ogni angolo della  città, tutto l’arredo arboreo è abbandonato e le piante muoiono, sono invase da erbe infestanti e possono cadere recando danno. Attraverso il 060606 ho fatto la segnalazione due anni fa e sono stato richiamato dopo mesi con l’assicurazione che avrebbero provveduto prontamente, ma tutto è rimasto eguale! Ogni tanto da tombini esce acqua che scorre fin quando non trova altro tombino più accogliente. Proprio di questi tempi (tre mesi almeno) è accaduto di nuovo ed è venuta una squadra che ha messo dei paletti con il solito nastro bicolore. Potrei sciorinare una infinità di esempi (vedi il lungotevere delle Navi  con i bandoni da 20 anni..”stiamo lavorando per voi”......) che senz’altro vi saranno stati già segnalati.

Raggi dammi un consiglio (F. M.)
Ieri è arrivata la bolletta da pagare dell'AMA. Chiedo un consiglio spensierato alla nostra sindaca: la pago o non la pago?​




Rifiuti nel parco Via luigi Tamburrano (Enrico V.)

Zona Colli Aniene IV circoscrizione​




Campidoglio batti un colpo (Rinal)

Una vergogna e uno schifo che ancora persiste davanti al mio portone!




Ama indecente (Franco L.)

Via Prenestina 150 ore 9’30 domenica 23 giugno,topi e scarafaggi proliferano,questa purtroppo è Roma




Le sette piaghe capitali della Capitale (Anna P.)

Aderendo in pieno all'iniziativa, faccio presente che, giusto questa mattina, dopo 5 giorni che i cassonetti della nettezza urbana, ormai colmi, vomitavano letteralmente sacchetti di rifiuti sul manto stradale, i netturbini sono venuti a pulire, almeno davanti al mio condominio.  Gli altri cassonetti adiacenti, sono stati abbandonati al loro destino. Lascio immaginare quali effluvi si siano  sparsi per l'aere con questo caldo.
Tralasciando le buche che si formano quando piove, attendendo con pazienza che vengano riparate, per poi riaprirsi al successivo acquazzone. I mezzi, uno solo nella mia zona, che passa ogni mezza ora, quando è in orario. E parlo solo della mia zona, Colle del Sole, Portuense.
Ora io, obiettivamente, tralasciando qualsiasi fede politica voglio dire: non elogio le precedenti amministrazioni capitoline, perchè le carenze ci sono sempre state e sempre ci saranno, ma come oggi mai. Io amo la mia città, ma la vedo ridotta allo sbando, non si può trattare così' la capitale d'Italia, stiamo facendo una figura meschina. Non si possono incolpare coloro che hanno preceduto, perchè se anche fosse, ma così non è, in tre anni forse qualcosa si poteva fare. Le scale mobili delle stazioni metro si sono rotte in questa gestione e non ci vogliono mesi e mesi per ripararle, creando disagi alla popolazione. 
Per la nettezza urbana abbiamo sempre pagato la salata tassa, ma non siamo mai stati invasi dalla monnezza, come si dice qui. Nei parchi l'erba una volta era un manto, ora è alta sterpaglia, gli alberi non ci cadevano in testa e via dicendo. Io  non sono contro i pentastellati, se fanno bene il loro lavoro ben vengano, ma se ciò non è bisogna avere il coraggio di ammettere la propria sconfitta ed agire di conseguenza. Ciò che mi fa inorridire e' che ci sono romani che accettano tutto questo, condividono ed approvano. Beati loro! Grazie per avermi dato la possibilità di esprimere il mio pensiero.



Largo Valsabbia (Gianpiero P.)
Invasi dalla monezza in tutta la piazza




Rifiuti & rifiuti (Marco P.)

I cassonetti incendiati a via Gaetano Fuggetta a Villa Bonelli  eppoi via Giannetto Valli al Portuense  via Enrico Fermi e via Cardano a Marconi. 



Da piu' di quattro mesi (Moreno L.)

Marciapiede di via mattia battistini altezza civico 220



Cosa NON ha fatto la sig.ra Raggi (Mario G.)

Roma è in uno stato di totale ed evidente abbandono,mai così in basso era caduta la nostra bella città. 
Si sa purtroppo molti suoi abitanti non brillano per civiltà e senso civico, basta vedere come si comportano in strada, negli uffici o nella vita pubblica. La sig.ra Raggi ci ha abbandonati, ha abbandonato la parte migliore della città in balia di questi "signori" o enti che non fanno il loro dovere, arroganti e sprezzanti, sicuri nel vuoto totale che la sindaca ha imposto alla città di Roma. Abbandonata ai nuovi lanzichenecchi dell'era moderna:la parte sporca e prepotente che vi abita.


Cosa dire al nostro sindaco? (Antonio P.)
Sono tre anni...... e rimangono le inefficienze; penso che trattasi di una lotta politica avallata dall'incuria e dal non voler fare, e noi romani..... tra sporcizia, verde non curato, strade impraticabili e controlli inesistenti ecco la soluzione: cambiare citta'

Valutazione degrado Municipio II (Gaetana C.)
Come in altri municipi, anche qui, nel Municipio II godiamo dell’olezzo dei cassonetti spazzatura, delle aiuole spontanee alle base dei marciapiedi, dei cumuli di rifiuti sui marciapiedi e sotto le auto parcheggiate, dei cespugli alla base dei muri. Cosa fare? Intanto mi pongo una domanda: "Gli addetti alla pulizia delle strade in turno al mattino, al pomeriggio, di notte, Dove sono?, Cosa fanno? Qual e’. L’attività giornaliera per loro  programmata dal Capo Ufficio Responsabile. Quanti sono?  Sono tutti in ferie o in malattia? Forse non è dovuto a noi sapere. Ma sarebbe lecito allora non pagare la tassa rifiuti ?  e…. magari somministrare uno stipendio a quei volenterosi extracomunitari che si improvvisano spazzini nelle strade del Municipio. SIC! Con grande comprensione auguro ai cittadini onesti che pagano le tasse una buona sopportazione per i tempi a venire.

Primavalle (Maria Pia)
Buongiorno, nel quartiere di Primavalle, ops , ormai retrocessa a borgata,
la mondezza invade i marciapiedi ci sono blatte e topi e cattivo odore. Gli autobus non passano, le buche infinite. Possiamo organizzare una grande manifestazione a difesa di questa città? Grazie


Degrado di Roma (Silvia S.)
Buongiorno, gentile redazione,vivo a Roma da 50 anni, ho sempre amato questa città e non l'ho mai vista ridotta in questo stato vergognoso in cui è caduta per una amministrazione di incompetenti, incapaci, presuntuosi ed arroganti....La sindaca, se veramente ama Roma come dice lei, dovrebbe riconoscere le sue incompetenze e dimettersi... ma la presunzione e l'orgoglio l'accecano e Roma sprofonda di giorno in giorno. Invio foto del degrado dei marciapiedi. Distintamente, saluto e ringrazio.



Alberi senza manutenzione in V.le Ferdinando Baldelli 
(Leonardo R.)



Raggi incapace (Anna G.)
Scrivo da Torre Maura: nel mio quartiere persone incivili, che dovrebbero fare la differenziata nei loro quartieri, scaricano nei nostri cassonetti di tutto e di più. Abbiamo avuto divani, pezzi di armadi lasciati accanto ai cassonetti. Io mi auguro che gli facciano multe salate. Ieri ho visto in tv che a Mantova hanno posizionato dei cassonetti che si aprono con delle tesserine. Credo sia meglio fare delle piccole isole ecologiche in ogni quartiere, dei giovani insieme a dei volontari potrebbero insegnare ai cittadini come fare la differenziata. A Napoli ci stanno riuscendo. Impariamo dai buoni esempi degli altri indipendentemente da chi ci governa.

Roma fa schifo (Osvaldo M.)
E’ inconcepibile che i romani , vista come è stata ridotta la propria città, non sentano il desiderio di piazzarsi davanti al Campidoglio e non muoversi finché la Raggi non decida di andarsene a fare altre cose che sa fare forse meglio. Invito il giornale ad organizzare una manifestazione spontanea e non politica che significhi l’indignazione dei cittadini.

Dov'è Roma (Luigi F.)
Vengo spesso a Roma per lavoro, da anni, della città affascinante e segreta che conoscevo non è rimasto che un pallido ricordo. Non ha la dignità di una capitale, ora la separano dalle altre capitali almeno 50 anni di indifferenza e mala gestione.

Schifo di Roma (Massimo C.)
Gentili Signori del Messaggero, la signora Raggi ha cercato di farvi passare per giornale di parte ma quello che denunciate è sacrosanto. Sono un NCC e lavoro molto con cliente stranieri che vengono da tutte le parti del mondo.Ogni giorno devo scusarmi con loro e trovare scuse plausibili ogni volta che vedono il degrado della citta di Roma. Non sono solo le montagne di spazzatura accatastata ai cassonetti ma anche le erbacce in ogni angolo di strada che segnano la incuria con la quale la citta viene ogni giorno violentata dalla signora Raggi.E per non parlare delle condizioni pietose di Via 4 Novembre,Corso Vittorio,Piazza Venezia di fronte al Campidoglio (in basso scalinata) senza addentrarsi troppo verso le periferie che sono inguardabili,con strade piene di avvallamenti e buche.Le apparizioni mondane della Signora Raggi sono ancora di piu’ motivo di arrabbiature da parte mia vedendo questo essere immondo mettersi il casco alla corsa delle macchine elettriche o farsi fotografare all’apertura del Roma store quando la citta’ cade a pezzi.Davvero atteggiamenti fuori luogo messi in atto da persona irresponsabile che vuole solo farsi pubblicita’ a un buon prezzo. Il mio quartiere Ostiense me lo tengo pulito da me stesso andando a raccattare cartacce ovunque. Se fosse per il normale servizio di pulitura sarebbe un completo schifo.


  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma