Romanina, nigeriano arrestato: è accusato di violenza sessuale, rapina e lesioni

Giovedì 25 Aprile 2019
Romanina, nigeriano arrestato: è accusato di violenza sessuale, rapina e lesioni

Si era reso irreperibile nonostante avesse obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria e così è scattato l'arresto da parte della polizia. L'uomo, B.R., nigeriano, 25 anni, è indiziato di violenza sessuale, rapina e lesioni.

Gli agenti del commissariato Romanina avevano scoperto che il nigeriano aveva contattato un’amica in comune con la vittima vantandosi di essere rimasto impunito e chiedendo informazioni su quest’ultima.  Venerdì gli investigatori hanno scoperto che il fuggiasco aveva ancora effetti personali presso il centro di accoglienza dove aveva il domicilio e durante un servizio di appostamento il malvivente è stato rintracciato e condotto in carcere.

Lo straniero era stato arrestato dagli agenti del commissariato Romanina nel settembre scorso, in esecuzione di un’ ordinanza di applicazione di misura cautelare in carcere in quanto gravemente indiziato dei reati di violenza sessuale, rapina e lesioni ai danni di una sua connazionale. Scarcerato qualche giorno fa, lo straniero che aveva beneficiato della sostituzione della misura cautelare in carcere, con quella dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria con il contestuale divieto di avvicinamento alla vittima con il divieto assoluto di contatto con la stessa. Ma appunto si era reso irreperibile. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma