Vandali scatenati al Parco Muratori a Velletri, piante sradicate e panchine distrutte

Sabato 31 Agosto 2019
Vandali all’interno del parco Muratori a Velletri. Agiscono di notte scavalcando la recinzione dopo l’ora di chiusura. Testimoni raccontano di aver visto due persone, sicuramente di sesso maschile, senza però poter dire se fossero giovani o adulti. Le indagini della polizia locale di Velletri sono in corso e ad innescarle è stata la denuncia presentata dell’associazione Italcaccia che nel parco ha la sede. I volontari di Italcaccia si occupano di tagliare l’erba e di realizzare i piccoli lavori di manutenzione ordinaria; si occupano anche di aprire i cancelli la mattina e chiuderli la sera.

In maniera del tutto volontaria e discreta sorvegliano l’area tentando di allontanare le presenze poco raccomandabili. In alcuni casi hanno scoraggiato le visite di alcuni tossicodipendenti che tentavano di fare del parco il loro ritrovo.
Il sospetto è che gli atti vandalici siano una ritorsione per quella attenta vigilanza. In una settimana sono stati ben due i raid notturni durante i quali i vandali hanno danneggiato una giostra per bambini rendendola inutilizzabile, sradicato e rotto alcune panchine, incendiando i cassonetti dell’immondizia e hanno divelto i pali in legno delle staccionate.

Nell’area verde, tra le più apprezzate di Velletri, restano le evidenti e grosse macchie di plastica fusa frutto dell’incendio dei cassonetti, i nastri bianchi e rossi che indicano l’inagibilità di una giostrina e le panchine rotte recuperate dagli anfratti dove erano state gettate. L’amministrazione ha provveduto a dotare il parco di altri cassonetti ma la sera, prima della chiusura, devono essere portati al sicuro.
  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma