Ondata di furti a Velletri e a Genzano, è caccia alla banda dei ladri acrobati

Sabato 31 Agosto 2019
1
I controlli della polizia
Ondata di furti tra Genzano e Velletri la scorsa notte con un bilancio di quattro appartamenti e un negozio svaligiati. Adesso è caccia a una banda di ladri acrobati che si sono intrufolati nelle case con i proprietari all’interno facendo razzia di soldi, gioielli e strumentazione elettronica. Potrebbe essere un solo gruppo criminale autore dei numerosi colpi di questi giorni ma non si escludono altre ipotesi.

In via Sebastiano Silvestri a Genzano, i ladri sono saliti dai tubi del gas di una palazzina e sono entrati nelle case attraverso le finestre e i balconcini lasciati aperti per il gran caldo. Hanno portato via, in tre appartamenti, oro, oggetti preziosi e smartphone. Sul posto gli agenti del commissariato di Genzano che hanno acquisito testimonianze e immagini di videosorveglianza. Nessun ferito fortunatamente ma tanta paura nelle zone dei rispettivi centri storici castellani dove già nei giorni scorsi si sono consumati altri furti: «Abbiamo paura anche in casa nostra, è assurdo – dicono alcuni residenti del la palazzina presa di mira dai ladri – i controlli ci sono ma qui ormai i ladri ci entrano dalle finestre senza aver paura di nulla». I malviventi, secondo le testimonianze, hanno un accento dell’est Europa. In alcuni casi, quando sono entrati nelle abitazioni hanno minacciato ma non aggredito fisicamente. Nella stessa notte, a Velletri, su Via Roma, si è consumato un furto in un appartamento al primo piano. Anche lì sono entrati nello stesso modo.

Preso di mira anche un solarium e un centro estetico in via Bruno Buozzi ma l’intenzione era di fare razzia in tutte le attività presenti nella strada. Lì i ladri sono stati disturbati perché hanno fatto in tempo a forzare la serranda del solarium, rubare strumentazione e soldi e poi dileguarsi. Qualcuno deve averli messi in fuga perché hanno tentato di introdursi in altri negozi ma senza consumare altri furti o scassare altre serrande. Sul caso indagano gli agenti del commissariato di Velletri. Un picco di furti si era avuto già in primavera, con l’inizio del caldo, però nelle zone di campagna, sempre tra Velletri, Lariano e Genzano. Anche in quella occasione ci sono stati controlli a tappeto delle forze dell’ordine.

Mentre a ferragosto sono stati incastrati gli autori dei furti vicino all’ospedale veliterno. Era una coppia di tunisini che prendevano di mira le donne in auto con la borsa sul sedile anteriore con il finestrino lato passeggeri abbassato. La donna straniera rallentava l’auto fingendo di dover attraversare la strada e lasciando quindi tutto il tempo necessario al complice di rubare la borsa. Nel frattempo, anche in questi giorni è stato intensificato il servizio di pattugliamento del territorio da parte dei due commissariati di Genzano e Velletri. Gli agenti sono sulle tracce dei malviventi che potrebbero avere i giorni contati. Si conta molto sulle immagini acquisite da alcune telecamere di videosorveglianza che potrebbero aver immortalato i ladri acrobati in azione. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma