ROMA

Valerio Nobili, l'addio al medico del Bambino Gesù: «Vivrà nei bimbi che ha salvato»

Martedì 19 Marzo 2019 di Elena Ceravolo
Valerio Nobili, funerali medico a Monterotondo: «Vivrà nei bimbi che ha salvato»

«Valerio non lo avete perso e non lo perderete mai, continuerà a vivere nella vita delle tantissime persone che ha aiutato nella sua missione di medico». Sono le parole del parroco e dell'amico nella chiesa di San Martino di Monterotondo, gremita ieri pomeriggio per l'ultimo saluto al professor Valerio Nobili, 53 anni, colpito da un malore venerdì scorso mentre andava in bicicletta a Valle Giulia. Una cerimonia che è stata un grande abbraccio di più di mille persone ad un luminare e ad un medico amatissimo, primario di Epatologia all'ospedale pediatrico Bambino Gesù. C'era la sua città, i colleghi, gli amici, i pazienti, le famiglie.

«Non possiamo mancare», hanno detto i tanti che hanno inondato di telefonate la parrocchia per farsi dire come arrivare da Roma nella grande chiesa nuova. «Lascia la più bella eredità per quello che ha fatto per gli altri ha aggiunto don Paolo, che ha concelebrato con il cappellano del Bambino Gesù, padre Luigi - A noi tutti il compito di ricordarlo sempre. Ma non sarà difficile. Basta pensare all'affetto dei tanti bimbi». E proprio la lettera lasciata in camera ardente da una delle sue piccole pazienti è stata letta per volontà della famiglia.
 

 

«Caro dottor Nobili, posso chiamarti Valerio? ha scritto Flavia - Per me sei un amico. Non puoi immaginare il piacere che mi faceva vederti passare a salutarci. Sei e sarai sempre nel cuore di chi hai incontrato. Per il tuo sorriso e per la serenità che hai sempre trasmesso. Non ti dimenticherò mai». Le parole della nipote, Michela: «Avremmo potuto raccontare di come eri in famiglia. Ma ci siamo accorti che la tua famiglia era molto più grande. La cosa più importante è lasciare un mondo migliore di come si è trovato, e io penso che zio Valerio ci sia riuscito. In casa riusciva a farci sorridere con la sua ironia. E anche oggi farebbe di tutto per strapparci un sorriso e per confortarci». Una grande comunità stretta intorno alla moglie Simona Marazza, pm alla procura di Roma, i fratelli Mauro e Sabina con i nipoti. Presente anche il procuratore capo di Roma Giuseppe Pignatone con quasi tutti i colleghi aggiunti e sostituti. Il ricordo dei Mariella Enoc, presidente del Bambino Gesù: «Valerio ha rappresentato il senso vero dell'ospedale, con il segno della scienza e quello della cura, della bontà, della tenerezza e della vicinanza».

Ultimo aggiornamento: 15:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma