Vaccino antinfluenzale, ai Castelli Romani si marcia a pieno ritmo. Covid: positivi circa due abitanti su 400

In un ambulatorio della Asl Rm6 ai Castelli Romani si procede con il vaccino anti-influenzale
di Luigi Jovino
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 17 Novembre 2021, 11:23 - Ultimo aggiornamento: 15:47

Nel territorio dei Castelli Romani si procede a passo spedito con le vaccinazioni antinfluenzali. Aumentano i casi di persone contagiate dal Coronavirus, ma sono molto poche quelle ricoverate. I medici di base di tanti comuni castellani (che rientrano nella Asl Rm6) confermano che quest’anno, a differenza che nel 2020, non ci sono problemi di approvvigionamento dei vaccini antinfluenzali, per cui tante persone non hanno avuto difficoltà ad immunizzarsi: basta rivolgersi al proprio dottore di famiglia. «Abbiamo - afferma Luigi Galieti, medico di base e sindaco di Lanuvio - i frigoriferi pieni di vaccini antinfluenzali e non mancano neanche le dosi per il Coronavirus. Quest’anno, almeno il problema delle scorte è stato risolto». Una buona notizia, una volta tanto.
I responsabili dell’associazione “Cittadinanza attiva” confermano che in tutto il territorio dell’azienda sanitaria non ci sono state per ora proteste per la mancanza di dosi e quindi le vaccinazioni proseguono ad un ritmo accelerato. Molti utenti, inoltre, hanno apprezzato l’iniziativa dell’ospedale dei Castelli che ha somministrato, a chi ne faceva richiesta, contemporaneamente sia la dose di vaccino contro il Covid 19 che quella contro l’influenza stagionale. Non è ancora possibile conoscere i numeri precisi della campagna vaccinale contro l’influenza, ma tutto fa suppore che quest’anno, per la disponibilità di dosi, il numero delle persone immunizzate sia aumentato notevolmente.
Prosegue, però, un lento aumento dei positivi al Covid 19. A Velletri i contagiati sono attualmente 214, circa lo 0,4% della popolazione (statisticamente pochi) e sono solo 17 le persone ricoverate. «Nel nostro comune - afferma Carlo Zoccolotti, sindaco di Genzano - negli ultimi giorni si sono contate 90 persone positive che sono in gran parte bambini e ragazzi al di sotto dei 16 anni ma per fortuna non abbiamo notizie di ricoverati». A Lanuvio i positivi sono 67 - circa una persona ogni 180 residenti - mentre a Monte Porzio Catone il numero dei contagiati negli ultimi giorni si è mantenuto stabile ed è di 36 unità. «Per fortuna - afferma Milvia Monachesi, sindaco di Castel Gandolfo - qui i positivi momento sono solo 14, ma siamo sempre vigili». A Marino i positivi sono a quota 200 - lo 0,44% di tutti gli abitanti, uno ogni 220 - e il sindaco Stefano Cecchi ha annunciato che sarà ripristinata l’iniziativa di tenere una conferenza stampa settimanale per comunicare ai cittadini i dati sull’epidemia. «Da noi - dice, Gianluca Staccoli, sindaco di Ariccia - abbiamo 91 casi. Restiamo in allerta. Vacciniamoc».

© RIPRODUZIONE RISERVATA