Vaccino Lazio, Zingaretti: «A Pasqua 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi»

Vaccino Lazio, Zingaretti: «A Pasqua 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi»
2 Minuti di Lettura
Domenica 4 Aprile 2021, 10:52 - Ultimo aggiornamento: 12:04

«Era doveroso oggi esser vicini a coloro che stanno vaccinando, per dare un segnale che le vaccinazioni non si fermano. A Pasqua e Pasquetta faremo circa 50mila nuove somministrazioni. I dati cominciano ad essere positivi e confermano che il vaccino funziona ed e l'arma più importante per sconfiggere virus». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti oggi in visita all'hub vaccinale alla Nuvola all'Eur. 

Vaccino, i sanitari no-vax ci ripensano: le dosi per salvare la paga. Chi non si immunizza sarà sospeso

«I dati nel Lazio cominciano ad essere positivi. Tra gli operatori sanitari i contagi sono
crollati dopo il vaccino. La percentuale dei dati dei positivi di gennaio era il 6,9%, ora a marzo sono l'1,8%. Questo conferma ancora di più che il che vaccino è lo strumento più potente. Siamo poi molto avanti anche con gli anziani over 80 e già stiamo prenotando i 67 e 68 anni».

Video

E aggiunge l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato:«Servono 15 milioni di dosi al mese per raggiungere le 500mila somministrazioni al giorno in tutta Italia. Ma ad aprile ne arriveranno solo 8 milioni: viaggiamo al 50% dell'obiettivo. Serve certezza sull'arrivo delle dosi, di cui per ora il numero è assolutamente insufficiente: le 400mila dosi di Johnson & Johnson (40mila per il Lazio) in arrivo per il mese di aprile bastano per un giorno e mezzo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA