Roma, ucciso in un bar a Centocelle: arrestato il gestore. «La vittima aggredita con un mattarello»

Roma, ucciso in un bar a Centocelle: arrestato il gestore. «La vittima aggredita con un mattarello»
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Marzo 2021, 16:17 - Ultimo aggiornamento: 31 Marzo, 09:35

Vincenzo Di Benedetto il gestore del Winning bar di via delle Ninfee, è stato arrestato per l'omicidio di Costantino Bianchi, avvenuto ieri nel suo locale di Centocelle. L'uomo, 36 anni di Caltanissetta incensurato, avrebbe ucciso il commercialista di 55 anni al culmine di una violenta lite all'interno del bar chiuso. Dopo diverse ore di sopralluogo effettuato dai poliziotti della Scientifica di Roma nel locale oggi sotto sequestro, sono stati sequestrati alcuni oggetti compatibili con l'arma del delitto. Al momento non risultano provvedimenti a carico della moglie del gestore e del fratello, arrivati nel bar, secondo quanto emerso dalle prime indagini, solo successivamente alla lite. Da accertare il movente del delitto.

Roma, commercialista trovato morto in un bar a Centocelle: ucciso dopo una lite

 

Di Benedetto era stato fermato già ieri e gli investigatori stavano tenendo sotto torchio anche la compagna e il fratello maggiore. Sarebbe stato quest'ultimo in tarda serata a dare l'allarme e a fare ritrovare il corpo di Bianchi. Ma resta ancora da capire quando è esplosa la discussione e il perché. Probabilmente, all'origine, una questione di soldi. Ieri sera a preoccuparsi era stata anche la compagna di Bianchi che non lo aveva più visto rincasare.

Omicidio di Ronciglione, la criminologa Bruzzone contro l'accusa: «A dir poco discutibile»

La vettura del professionista era stata segnalata nei dintorni del bar attraverso il gps, ma dell'uomo, chiuso nel bagno del locale, non c'era traccia. Proprio nei pressi del Winning, che aveva cambiato gestione negli ultimi anni ed era stato subito travolto dalle chiusure a singhiozzo per la pandemia da Covid, sono state rinvenute bruciate due auto, una circostanza però che sarebbe scollegata dall'omicidio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA