Velletri, lei fa rallentare l'auto e lui ruba la borsa sul sedile: coppia di stranieri denunciata per furto

Giovedì 15 Agosto 2019 di Ermanno Amedei
3
Lei rallentava l'auto e lui rabava la borsa, tre colpi a Velletri

Lei rallentava l’auto fingendo di dover attraversare la strada, lui si avvicinava al finestrino lasciato aperto e arraffava la borsa contenete portafogli e cellulari che l’automobilista, solitamente una donna, aveva sul sediolino passeggeri. Era lo stratagemma usato da due stranieri per compiere furti nei pressi dell’ospedale di Velletri.

Roma, ladri derubano un turista con il trucco della foratura della gomma: 9 mila euro di bottino

La zona in cui più frequentemente colpivano era quella di via Orto Ginnetti e forse proprio questa continuità ha permesso ai carabinieri della stazione di Velletri di poterli identificare e denunciare. I militari erano sulle loro tracce già dal 6 agosto, quando la prima vittima aveva denunciato il furto. Poi un secondo colpo tre giorni dopo e l’ultimo poco prima di ferragosto.

Il sistema era sempre lo stesso: dopo aver scelto la vittima, solitamente una donna che viaggiava da sola con il finestrino lato passeggeri abbassato, la ragazza rallentava l’auto fingendo di dover attraversare la strada dando così il tempo al complice di arraffare la borsa che la donna portava sul sedile. Sono stati così denunciati per furto un tunisino di 20 anni e la sua compagna di 34 anni.    

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Tutti in fila per la macchina mangia-plastica (che però è rotta)

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma