Droga dalla Spagna all'Italia: 9 arresti, sequestrati armi e stupefacenti

Lunedì 22 Giugno 2020
Dalla Spagna all'Italia, al litorale romano per la precisione. Sgominato un traffico di stupefacenti, al termine di una complessa attività investigativa, denominata “Hispania”, coordinata dalla Dda presso la Procura della Repubblica di Roma, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia, collaborati in fase esecutiva da personale della Guardia Civil Spagnola: stamani è scattata un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip presso il Tribunale di Roma, che dispone l’arresto per 9 persone (tre vivono a Malaga) ritenuti, a vario titolo, appartenenti ad un gruppo criminale transnazionale in grado di importare dalla Spagna all’Italia ingenti quantitativi di droga.
L’indagine rappresenta una costola dell’operazione denominata “Maverick”, eseguita a ottobre del 2018 dagli stessi carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia, grazie alla quale furono arrestati, in esecuzione di misura cautelare emessa dal Gip di Roma, 42 soggetti, tra i quali Alessandro Pigantaro e Fabio Di Francesco, appartenenti ad un’organizzazione criminale di Ostia, dedita principalmente al narcotraffico ed alla commissione di altri gravi reati (estorsione in concorso; sequestro di persona a scopo di estorsione in concorso; furto aggravato; detenzione illegale di armi; ricettazione in concorso; minaccia aggravata dall’uso delle armi). Gli odierni arrestati fanno parte di un sodalizio criminale strutturato su due articolazioni (di cui la prima insediata stabilmente in territorio iberico, mentre la seconda articolazione era situata nella città di Fiumicino) che si occupava di rifornire di stupefacente l’organizzazione dei già noti Alessandro Pigantaro e Fabio Di Francesco.
Nel corso delle indagini, sono stati eseguiti importanti sequestri di armi e droga.
© RIPRODUZIONE RISERVATA