Roma, scoperto deposito di coca e hashish in casa popolare disabitata a Tor Bella Monaca

Roma, scoperto deposito di coca e hashish in casa popolare disabitata a Tor Bella Monaca
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Febbraio 2019, 14:30

Prosegue, senza sosta, l’azione di contrasto al fenomeno dello spaccio di stupefacenti nel quadrante sud est della Capitale da parte dei carabinieri della Stazione Tor Bella Monaca e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Frascati. Ieri altre cinque persone sono state arrestate e sequestrati 30 chili di droga, 3 di cocaina e 27 di hashish, trovati all’interno di una casa popolare, al momento disabitata. Per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno arrestato un 31enne romano, sorpreso in via dell’Archeologia mentre nascondeva 26 dosi di cocaina sotto un secchio della spazzatura. Sorpreso a spacciare, invece, un 22enne romano aiutato da un 40enne disabile su sedia a rotelle che fungeva come palo e da intermediario per la vendita, sempre in via dell’Archeologia. Entrambi sono stati arrestati e l’acquirente segnalato al Prefetto. Arrestate anche due donne di 55 e 43 anni, già sottoposte alla misura dell’obbligo di presentazione in caserma, che continuavano nella loro illecita attività di spaccio; su richiesta dei carabinieri, per loro è giunta un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare, emessa dal Tribunale di Roma che ha disposto per loro gli arresti domiciliari. In via Brandizzi, all’interno di un alloggio popolare che al momento del controllo risultava disabitato, hanno invece rinvenuto un deposito di stupefacenti con ben 3 chili di cocaina e 27 di hashish. La droga, destinata al mercato delle piazze di spaccio del quartiere, è stata sequestrata mentre proseguono le indagini per risalire ai detentori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA