Roma, nascondevano la cocaina tra i rifiuti: arrestati due pusher di 14 e 15 anni

Mercoledì 18 Settembre 2019

Due ragazzini di 14 e 15 anni nascondevano la droga tra i rifiuti: 204 dosi di cocaina tra i sacchi della spazzatura. Un altro pusher teneva le bustine negli slip. Al termine di una serie di controlli a Tor Bella Monaca, i carabinieri di Frascati  hanno arrestato 8 persone in poche ore. In via dell’Archeologia, durante un blitz dei militari di Tor Bella Monaca, sono finiti in manette 4 pusher e sono state sequestrate 242 dosi tra cocaina ed eroina. Due adolescenti, di 14 e 15 anni, sono stati sopresi mentre prelevavano, da un cumulo di rifiuti, una busta di cellophane con all’interno 204 dosi di cocaina. Gli altri due spacciatori finiti in manette sono un 63 enne di origini pugliesi, trovato in possesso di 25 dosi di cocaina e circa 400 euro in contanti, e un 31enne romano sorpreso a cedere dosi di eroina. Nascosto negli  slip aveva anche un involucro contenente altre 13 dosi della stessa sostanza.

Gli stessi carabinieri, in un’altra “piazza” di spaccio in via San Biagio Platani, hanno sorpreso altri due pusher, entrambi romani, un 46enne già sottoposto all’obbligo di firma e un 20enne. I due sono stati sopresi mentre cedevano degli involucri a giovani acquirenti. La perquisizione ha permesso di trovare 15 dosi di droga, tra cocaina ed eroina, e la somma contante di 770 euro. Nella rete dei controlli sono finiti anche un 35enne e un 47enne, entrambi romani e con precedenti. Il primo, già sottoposto agli arresti domiciliari, è stato arrestato per il reato di evasione. Poco dopo in Largo Ferruccio Mengaroni, i militari hanno controllato il 47enne ed hanno scoperto che a suo carico pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA