Roma, Tor Bella Monaca, ai domiciliari aveva 112 chili di fuochi artificio in casa: denunciato

Sabato 21 Dicembre 2019
Agli arresti domiciliari è stato trovato in casa con oltre 300 fuochi d’artifici e denunciato dai carabinieri. Si intensificano in queste ore che precedono il Natale i controlli dei carabinieri a Roma e Provincia per contrastare la detenzione e la vendita illecita di fuochi pericolosi per prevenire spiacevoli incidenti. Nell’ambito del piano straordinario di controllo predisposto per il periodo festivo dal Comando Provinciale, i militari della stazione Tor Bella Monaca hanno denunciato a piede libero un 30enne romano, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati di droga, con le accuse di fabbricazione, detenzione e vendita di materiale esplodente. A casa dell’uomo hanno trovato e sequestrato 339 artifizi pirotecnici, per un peso complessivo di 112 chili. Dopo aver notato un viavai dall’abitazione dell’uomo i carabinieri hanno iniziato a sospettare che nascondesse qualcosa e, ieri pomeriggio, con il pretesto di una normale verifica per accertarne la presenza in casa, come da obblighi imposti, hanno deciso di eseguire una perquisizione. I carabinieri hanno quindi trovato 66 batterie di fuoco d’artificio, 6 confezioni di razzi pirotecnici e 53 confezioni di artifizi esplodenti artigianali privi di etichetta. Sul posto è intervenuta poi una Squadra Artificieri del Reparto Operativo che ha repertato e distrutto quelli privi di etichetta, mentre il restante materiale pirotecnico è stato sequestrato dai carabinieri della stazione Roma Tor Bella Monaca.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma