Tivoli, aggredita dal marito all'ottavo mese di gravidanza, fugge in strada con quattro bambini

Giovedì 1 Ottobre 2020

È stata trovata in strada, impaurita e ancora scossa per le violenze subite. È il racconto choc di una donna all'ottavo mese di gravidanza, fuggita di casa insieme ai quattro figli dopo essere stata aggredita dal marito, S.V. di 46 anni.

La 41enne aveva chiesto aiuto, chiamando il 112 e durante la telefonata gli stessi uomini delle forze dell'ordine di Tivoli avevano sentito le urla dell'uomo provenire da altre stanze dell'appartamento. Il marito aveva bevuto diverse bottiglie di birra e, forse in preda all'alcol, aveva iniziato a inveire contro la donna, insultandola persino davanti ai bambini.

India, violentata dal branco 19enne muore in ospedale dopo quattordici giorni di agonia

L'atteggiamento aggressivo ha portato la moglie a scappare e a chiedere aiuto alla polizia. Non era la prima volta, d'altronde, secondo quanto raccontato dalla stessa che si verificavano situazioni del genere, probabilmente determinate dall'abuso di sostanze alcoliche da parte del marito. Addirittura negli ultimi anni gli episodi si sarebbero moltiplicati. L'uomo di origine rumena e noto alla polizia per diversi precedenti, è stato arrestato per maltrattamenti aggravati contro i familiari e i conviventi e adesso si trova in carcere a Rebibbia. 

La denuncia della moglie invece è stata raccolta dagli agenti, che l'hanno indirizzata presso un centro antiviolenza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA