CORONAVIRUS

Tivoli e l'allarme virus: il sindaco fa chiudere il cimitero e la strada del jogging

Venerdì 13 Marzo 2020 di di Fulvio Ventura
Il cimitero di Tivoli

Non solo i negozi e i locali: a Tivoli chiudono anche i parchi, il cimitero e la strada del footing e degli innamorati. Con un giro di vite, nel rispetto della sicurezza per fronteggiare l’allarme Coronavirus, il sindaco Giuseppe Proietti ha emesso ordinanze ulteriormente restrittive rispetto a quanto emanato dal Governo. Stop, quindi, all’ingresso nei parchi, con multe per i trasgressori da 25 a 500 euro, e nel cimitero cittadino, «garantendo, comunque, l’erogazione dei servizi e ammettendo per l’estremo saluto la presenza di familiari e conoscenti, nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro».

L’incontro informativo sulla nuova raccolta dei rifiuti con i bidoni intelligenti a Villa Adriana è stata rinviata a data da destinarsi. Diversi esercenti si stanno attrezzando per effettuare consegne a domicilio. Idea che hanno avuto anche molti negozi dei paesi dell’hinterland tiburtino. Per i bambini, invece, al di là delle iniziative di docenti e presidi che su Facebook e gruppi di Wathsapp inviano compiti, lezioni e favole della buona notte, il gruppo Tivoli a misura di bambino sta animando le piazze virtuali con «nuove idee per far trascorrere queste giornate ai più piccoli e farli sorridere senza che si rendano conto di quanto sia surreale ciò che stiamo vivendo». Per gli anziani a disposizione c’è un numero verde. La Diocesi, dopo lo stop alle celebrazioni, ha puntato sul web. Alle 8 con la Messa celebrata dal vescovo sulla sua pagina Facebook, proseguendo con il rosario sulla web radio www.radiogiovaniarcobaleno.it si prosegue 23 con una fitta agenda di appuntamenti tra YouTube e gruppi social.

Insomma, Tivoli si sta adattando ed organizzando per fronteggiare nel migliore dei modi i prossimi giorni di isolamento. Le forze dell’ordine, già da ieri, hanno avviato i controlli sulle strade e tra i locali per far rispettare le prescrizioni. I vigili si sono concentrati tra i pedoni ed i locali. Presto passeranno anche a fermare le automobili in transito come stanno già facendo polizia, carabinieri e polizia della città metropolitana.
Tra i divieti imposti dal sindaco Proietti in questi giorni spicca quello per via di Pomata. Nonostante le restrizioni la strada di campagna resta meta preferita degli amanti della corsa, delle passeggiate e delle doppiette. Nei giorni scorsi c’erano sempre molte macchine parcheggiate e tante persone che giravano all’aria aperta. Per ovviare il primo cittadino ha interdetto l’area, consentendo l’entrata solo ai residenti ed ai proprietari dei fondi. Per rafforzare il messaggio, oltre alla pubblicazione dell’ordinanza sul portale informativo del municipio, è stato anche installato un divieto all’inizio della strada. Per gli over 65, per tutto il distretto sanitario di Tivoli, l’amministrazione tiburtina ha predisposto un numero verde, 800.167.662, a cui chiedere spesa, farmaci a domicilio, informazione sulla rete dei servizi e l’attivazione dei servizi socio-sanitari territoriali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA