Roma oggi taxi in sciopero e doppio presidio: allerta in Centro

Mezzi fermi fino alle 22, sit-in davanti ai ministeri dei Trasporti e dello Sviluppo Economico. Non si escludono blocchi

Roma oggi taxi in sciopero e doppio presidio: allerta in Centro
di Laura Bogliolo
3 Minuti di Lettura
Venerdì 22 Ottobre 2021, 07:43 - Ultimo aggiornamento: 09:30

Giornata difficilissima oggi per chi vorrà salire a bordo di un taxi e muoversi in città o arrivare in Centro da Fiumicino e Ciampino dopo essere atterrato in aereo. Dalle 8 alle 22 le auto bianche scioperano: si preannuncia, quindi, una intera giornata di disagi per romani e turisti. I tassisti manifesteranno in due diversi punti della città e si sono dati appuntamento nella Capitale da tutta Italia per protestare contro «la concorrenza sleale, l'abusivismo e le piattaforme». Ma non si escludono blitz, insomma iniziative non preavvisate. È massima quindi l'attenzione delle forze dell'ordine.


Non si escludono blitz - La prima manifestazione è prevista alle ore 9 in via Molise davanti al ministero dello Sviluppo Economico. Il presidio durerà almeno fino alle 12 e al momento si prevede la partecipazione di circa 300 persone. Non è finita, perché ci sarà un secondo appuntamento nel centralissimo piazzale di Porta Pia, «nello spazio compreso tra via Ancona e Corso d'Italia» spiega Agenzia per la Mobilità. Siamo di fronte, stavolta, al ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili dove, secondo le previsioni potrebbero riunirsi 500 persone. Attenzione, quindi, ai conseguenti disagi per la viabilità. Non sono state stabilite ancora chiusure stradali o deviazioni per le linee bus, ma è possibile che domani, in base all'affluenza, gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale possano decidere di deviare il traffico e di conseguenza di far subire ai viaggiatori dei bus pesanti disagi. In particolare, per la prima manifestazione si prevedono problemi al traffico nelle aree comprese tra via Bissolati, via Veneto e piazza Barberini. Ma i disagi potrebbero estendersi anche nelle zone limitrofe. Per il secondo sit-in ci saranno problemi alla circolazione nello spazio compreso tra via Ancona e Corso d'Italia, snodo fondamentale del traffico in Centro. Formalmente non è previsto un corteo dai due luoghi dei sit-in, ma semplicemente uno spostamento dei manifestanti. Lo sciopero dei tassisti (a Roma sono circa 7.800) è stato indetto da Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Unimpresa, Usb taxi, Or.S.A taxi, Ati Taxi, Fast Confsal e Associazione Tutela Legale Taxi. «Da luglio chiediamo un incontro per sollecitare norme anti abusivismo e la regolamentazione delle piattaforme di intermediazione» dice Alessandro Genovese, tassista e responsabile nazionale Ugl Taxi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA