Roma, studentessa denuncia: «Violentata in casa dopo il party universitario»

Roma, studentessa denuncia: «Violentata in casa dopo il party universitario»
di Marco De Risi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Febbraio 2021, 00:06 - Ultimo aggiornamento: 11:22

Un’indagine per violenza sessuale, nel cuore della zona universitaria. «Stavo dormendo con una mia amica, quando lui è entrato in camera, si è sdraiato sopra di me ed ha abusato di me»: sono queste le parole choc di una studentessa di 20 alla polizia, che ora indaga sullo stupro. Da una prima ricostruzione tutto è accaduto in un appartamento vicino a piazza Bologna nel corso di una festa fra ragazzi. Si sarebbe, infatti, trattato di un incontro fra universitari e la festa era stata organizzata per celebrare un esame andato bene. Forse per qualche bicchiere di troppo, le risate, l’orario del coprifuoco ormai superato e, quindi, la decisione di restare a dormire lì. Una scelta diventata poi un incubo per una studentessa di 20 anni che, ieri mattina, ha denunciato di aver subito violenza sessuale. 

​Roma. La Sapienza, professore di medicina indagato: «Abusi su una sua allieva, ha tentato di baciarla»

LA DENUNCIA ALLA POLIZIA
Secondo quanto riferito dalla ragazza, questa, insieme ad una sua amica, si sarebbe addormentata su un letto, nella casa. Un ragazzo, anche lui uno studente, è però entrato nella stanza e avrebbe abusato di lei. Una violenza sessuale, quella ricostruita dalla vittima durante il racconto, confermata anche dalla sua amica.

«ERA NOTTE FONDA»
«Quel ragazzo è entrato nella stanza a notte fonda. Io stavo dormendo. In un primo momento neanche ho capito cosa stesse accadendo. Lui si è disteso sopra di me e mi ha bloccata con le mani e le braccia per poi stuprarmi», queste le parole della ventenne.
La sua amica dormiva a fianco alla ragazza che sarebbe stata stuprata. E’ stata lei, infatti, a gridare, mentre la ventenne, subito dopo essersi svegliata, si è ritrovata sopra di lei il giovane che la teneva bloccata. Ieri mattina la ragazza si è recata presso il commissariato di polizia di Porta Pia denunciando l’abuso. Immediatamente la squadra di polizia giudiziaria l’ha presa a verbale. I poliziotti hanno acquisito la denuncia della ragazza che poi hanno inviato in Procura. 

LE INDAGINI
Da lì a poco il ragazzo è stato identificato e, già in giornata, denunciato a piede libero con l’accusa di violenza sessuale. La ragazza, invece, è stata portata in ospedale, per le visite del caso che avrebbero confermato la sua denuncia. Per questo, le è stato messo a disposizione il codice rosa, dedicato a chi subisce una violenza. La posizione del giovane è al vaglio degli inquirenti. 
Ora sarà il Pubblico Ministero di turno a delegare al commissariato tutta una serie di indagini. Saranno acquisiti i tabulati telefonici ed i messaggi del ragazzo. Anche la vittima sarà riascoltata nella speranza che, a distanza di ore da quei fatti, possa ricordarsi qualche dettaglio in più di quella terribile notte. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA