FONDI

Strade, ferrovie, ciclovie: la Regione Lazio stanzia quasi 7 milioni per gli interventi

Sabato 6 Giugno 2020 di Fabio Rossi
Un cantiere stradale
Investimenti immediati per viabilità su strada e su ferro, ospedali, scuole, cultura e riqualificazione “green” del patrimonio Ater. La ricetta della Regione per «ripartire veloci» parte da un pacchetto di 6,8 miliardi di euro, per attivare interventi in tutto il Lazio. Due miliardi serviranno per la viabilità, le scuole, gli ospedali, i trasporti su ferro, i luoghi della cultura: duemila cantieri, di cui 400 già attivi in giugno per 270 milioni. «Dobbiamo correre, creare lavoro - spiega il governatore Nicola Zingaretti - Qui non c’è solo quantità, ma qualità: dietro ogni centesimo c’è un’idea di territorio e di Paese».
Per viabilità e ferrovie la Regione investirà 780 milioni di euro: si va dal rifacimento della Nettunense alla messa in sicurezza della Cisterna-Valmontone; quindi la stazione di piazzale Flaminio (41 milioni) il nodo di scambio del Pigneto (24 milioni), il completamento della linea Formia-Gaeta (10 milioni) e 16 ciclovie su tutto il territorio regionale. Altri 50 milioni andranno alle opere infrastrutturali e viarie in vista della Ryder Cup di golf, in programma nel 2022 a Guidonia. Per la difesa del suolo, le risorse idriche e i rifiuti ci saranno 248 interventi da 140 milioni; 103 i milioni per la ricostruzione post terremoto. Sostanzioso il capitolo ospedali, con 276 cantieri di edilizia sanitaria per 358 milioni di investimenti. Si pensa anche alla natura e all’agricoltura, con 170 interventi in 12 mesi per più di 44 milioni. «Investiamo poi 392,5 milioni su 619 scuole per messa in sicurezza, adeguamenti antisismici e prevenzione - sottolinea Zingaretti - Stiamo correndo per aprire nelle prossime ore cantieri in vista del prossimo anno scolastico».
Si lavora anche sul patrimonio regionale, con la riqualificazione dell’ex ospedale Forlanini, ma c’è anche la rinascita di un tempio della cultura romana, il Filmstudio di Trastevere: 163 gli interventi previsti nei luoghi della cultura, tra cui il Parco regionale Appia Antica, Ostia Antica, Piazza delle Erbe ad Aprilia e il polo abbaziale di Subiaco. E poi l’Archivio Flamigni, dedicato al caso Moro, sarà ospitato in un immobile della Garbatella. Fondi anche per i teatri e gli impianti sportivi. E poi ci sono 4,8 miliardi dall’ecobonus previsto dal dl Sviluppo del governo, che la Regione vuole utilizzare per mettere in efficienza l’intero patrimonio Ater, l’edilizia residenziale pubblica regionale: un «intervento storico», secondo Zingaretti che interesserà in due anni circa 80 mila alloggi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani