ROMA

Roma, statue indigene rubate da una chiesa e lanciate nel Tevere

Lunedì 21 Ottobre 2019
1
Roma, statue indigene rubate da una chiesa e lanciate nel Tevere

Alcune statue indigene, esposte in occasione del Sinodo per l'Amazzonia, sono state rubate la notte scorsa dalla chiesa di Santa Maria in Traspontina, a due passi dal Vaticano, e sono state lanciate nel Tevere. L'azione è stata filmata interamente con una telecamere e pubblicata su Youtube. Nei quattro minuti del video si vede un uomo entrare nella chiesa e sottrarre idoli Pachamama esposti in una nelle navate. Successivamente si avvia verso Ponte Sant'Angelo da dove lancia in acqua le statue. Il video è senza commento né rivendicazioni di alcun tipo.

«Abbiamo appreso dai social network di questo gesto - commenta Paolo Ruffini, prefetto del dicastero vaticano per la comunicazione - Posso solo dire che rubare qualcosa da un luogo, per di più sacro, è una bravata, un gesto privo di senso, che contraddice lo spirito di dialogo che dovrebbe sempre animare tutti: un furto che si commenta da solo».
 

Ultimo aggiornamento: 22:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma