ROMA

Roma, minacce, maltrattamenti e stalking: tre arresti in pochi giorni

Giovedì 17 Ottobre 2019
Roma, minacce, maltrattamenti e stalking: tre arresti in pochi giorni

Tre persone sono finite in manette nel giro di pochi giorni a Roma. Tutte e tre coinvolte in casi di maltrattamenti e persecuzioni. Le indagini dei carabinieri della stazione di Vitinia hanno portato all'arresto di un 43enne romano, con precedenti alle spalle, per aver cercato insistentemente di contattare tramite social network la figlia minorenne della ex. A causa dell'insistente attività di stalking verso la moglie, nei confronti dell'uomo pendeva già il divieto di avvicinamento al lei e ai suoi conviventi. Nonostante la misura cautelare, l'uomo ha continuato con il suo atteggiamento persecutorio, spostando le sue mire sulla figlia. Per questo motivo, il magistrato ha deciso di emettere un'ordinanza di custodia cautelare presso il carcere di Regina Coeli.

LEGGI ANCHE Roma, minacce e di morte e aggressioni in famiglia: arrestate due persone

L’altro episodio è avvenuto a Ponte Galeria dove è finito in carcere un romano 46enne, già agli arresti domiciliari per altri reati, nei cui confronti i carabinieri  hanno accertato, nel corso dei controlli presso la sua abitazione, come l’uomo, spesso sotto effetto di alcool e droga, avesse minacciato di morte e aggredito fisicamente i propri anziani genitori, oltre alla moglie e al figlio appena maggiorenne. A tutela dei familiari con cui conviveva, l'uomo è stato portato nel carcere di Regina Coeli.

LEGGI ANCHE Botte e minacce in famiglia, arrestati nelle ultime 24ore tre stalker a Ostia

Qualche giorno fa, quando i carabinieri hanno portato alla luce un altro analogo episodio avvenuto ad Ostia, dove un 26enne   aveva minacciato e vessato l'ex compagna. L’uomo, infatti, non accettando la fine della propria relazione sentimentale, dallo scorso luglio aveva iniziato a perseguitare l’ex fidanzata rendendole la vita impossibile. Il giudice del Tribunale di Roma, alla luce degli accertamenti dei carabinieri, aveva emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti del ragazzo che ora si trova agli arresti domiciliari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma