Matteo Demenego, Velletri sconvolta per la morte del poliziotto a Trieste

Venerdì 4 Ottobre 2019 di Ermanno Amedei
1
Velletri, commozione per la morte del carabiniere Demenego

Un ponte di dolore collega da oggi Pomeriggio i Castelli Romani a Trieste. Velletri la città in cui, in via Orti Ginnetti, era nato e cresciuto Matteo Demenego e Trieste, la città in cui, oggi pomeriggio, è morto indossando la divisa della polizia. Alcune ore dopo l'efferato omicidio costato la vita al 31enne e al suo collega, a dare la notizia alla famiglia, è toccato al dirigente del commissariato cittadino, Liliana Galiani, che con il tatto dovuto e con tanta delicatezza ha dovuto ricollegare alla famiglia Demenego i fatti di Trieste ormai noti e appresi dai tg, al loro figlio. Poi scortati da volanti della questura, i familiari sono partiti per l'aeroporto e raggiungere così Matteo.

Una città sconvolta. A far visita alla famiglia della vittima anche il vice sindaco Giulia Ciafrei in rappresentanza dell'intera amministrazione. "Ho fatto le condoglianze alla famiglia poco prima che partisse per l'aeroporto - ha detto Ciafrei - e ho datola disponibilità dell'amministrazione a qualsiasi cosa potesse servire. E' un dolore enorme per la comunità; una grossa perdita". In serata il comune ha fatto stampare un manifesto: "Dolore e  profonda commozione per l'omicidio dell'agente di polizia e concittadino Matteo Demenego".

Ultimo aggiornamento: 21:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma