Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sciopero taxi, abusivi ne approfittano: prezzi delle corse triplicati. Affari d’oro anche per gli autisti di Uber

Ieri il secondo giorno dell’agitazione delle auto bianche

Sciopero taxi, abusivi ne approfittano: prezzi delle corse triplicati. Affari d oro anche per gli autisti di Uber
di Giampiero Valenza
4 Minuti di Lettura
Giovedì 7 Luglio 2022, 00:12 - Ultimo aggiornamento: 8 Luglio, 09:56

Quando gli agenti della polizia locale si sono presentati a Termini ne hanno pizzicati tre. Ieri alla stazione la trafficatissima piazza dei viaggiatori era tutta la loro. Hanno approfittato dello sciopero dei tassisti (quelli regolari, che non vogliono le liberalizzazioni del governo) per fare loro (da abusivi) il lavoro sporco. Abbordare i clienti non è difficile: si avvicinano ai passeggeri in difficoltà che trovano un po’ più smarriti degli altri e fanno la loro offerta.

Sciopero taxi, secondo giorno di proteste: fanno servizio solo i mezzi per disabili e verso gli ospedali

Una ragazza, arrivata a Termini da Frosinone, è sconvolta. Ha scambiato due chiacchiere con un ragazzo che le ha proposto un passaggio e lei, dopo quel paio di minuti di chiacchierata, si è convinta che doveva essere un «no». «Devo andare in Cassazione e non volevo prendere la metropolitana perché soffro di attacchi di panico - dice - Per fare un viaggio fino a piazza Cavour mi hanno chiesto 50 euro». Un prezzo più che triplicato rispetto al normale. Ma alla fine, comunque, c’è sempre chi accetta. Vuoi per la fretta, vuoi per il caldo, dire di sì per un viaggio in auto, con l’aria condizionata, può fare davvero piacere. Un uomo, algerino, deve andare presto in hotel. Lui è tra quelli che ha accettato. Ha parlato con l’abusivo tramite il traduttore automatico dello smartphone.

Sciopero taxi, Bellanova: «Nuove regole per le piattaforme tech, nessuna liberalizzazione selvaggia»

Il ragazzo, romano, con marsupio alla vita e occhiali scuri attaccati a una t-shirt nera, si è fatto capire e gli ha lasciato intendere che doveva allontanarsi da lì per usufruire del servizio. L’appuntamento che si danno è dopo qualche minuto nelle vicinanze dell’uscita della metro B di Termini, dove ci sono le vendite dei tour turistici. Da lì sono poi andati all’auto, parcheggiata a pochissima distanza e pronta all’uso. Ieri gli agenti della polizia locale hanno pizzicato tre abusivi proprio a Termini: si tratta di uomini di 54, 63 e 51 anni, già noti perché sanzionati nel corso di precedenti controlli. Qualche taxi regolare si è visto passare lungo via Giolitti, ma si è trattato di casi rarissimi. Uno passa verso le 13 proprio a Termini: è Cuba 36. Ha un adesivo grande stampato sul lunotto posteriore: è una sedia a rotelle. «Ho dato la disponibilità per il servizio ospedaliero e per chi deve andare a fare visite mediche. Della nostra cooperativa lo stiamo facendo in 80», spiega il tassista prima di risalire in macchina e portare la sua cliente in una clinica di Roma Nord. 

 

I DISAGI

Una coppia di ottantenni deve andare all’Alberone. Hanno due valigie grandi e non sanno come fare. «Veniamo da Rimini e stiamo tornando a casa - dice Renato - Non capisco cosa vogliono i tassisti. Prenderemo la metropolitana». A fare affari d’oro sono anche gli autisti di Uber, la piattaforma digitale che una parte di tassisti non digerisce e che è al centro delle accuse perché, secondo chi protesta, verrebbe avvantaggiato dalle liberalizzazioni previste dal ddl Concorrenza. Fanno tutti servizio passando su via Marsala e lasciando i clienti lì. Uno di loro si ferma per un istante in più e commenta: «Sono quattro anni che sto con Uber e mi trovo benissimo». Sempre ieri un centinaio di tassisti su iniziativa di Usb Taxi è stato ricevuto in Campidoglio dopo un presidio organizzato in piazza del Campidoglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA