ROMA

Roma, si nasconde nel condominio ed esibisce un falso documento ma la polizia lo scopre: deve scontare 7 anni

Venerdì 4 Dicembre 2020 di Marco De Risi
Roma, si nasconde nel condominio ed esibisce un falso documento ma la polizia lo scopre: deve scontare 7 anni

Si confonde fra gli inquilini di una casa popolare. Poi usa un documento falso per cambiare identità. Ma la polizia lo scopre lo stesso. Si tratta di un cittadino belga che deve scontare oltre 7 anni di carcere. Ecco che durante l’esecuzione di un provvedimento di sequestro preventivo relativo ad un alloggio Ater, di via Bombicci, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Sant’Ippolito, diretto da Roberto Cioppa, hanno arrestato D.M.M., un cittadino 40enne nato in Belgio, con precedenti di polizia.

 

L'operazione

I poliziotti, nell’identificare gli occupanti dell’appartamento da sgomberare, hanno notato immediatamente che la carta di identità esibita da uno dei presenti presentava chiari segni di falsificazione. La difformità del documento esibito ha fatto sorgere dubbi ai poliziotti sull’autenticità del documento che pertanto, provvedevano ad accompagnare l’uomo presso gli uffici del commissariato al fine di risalire alla sua esatta identità.

A questo punto, tentando di spiegare la sua presenza all’interno dell’appartamento, l’uomo dichiarava agli investigatori le sue vere generalità confermando la falsità del documento e raccontando di averlo acquistato da un falsario di cui non conosceva il nome. Gli accertamenti successivi effettuati sul fermato hanno portato alla luce i precedenti di polizia ed un ordine di cattura nei suoi confronti emesso dalla Procura di Viterbo, per il quale lo stesso dovrà scontare 7 anni e un mese di reclusione. Questa la ragione per cui il 40enne si era procurato il documento falso. Arrestato, dovrà rispondere di sostituzione di persona e possesso di documento falso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA