Sacrofano, immobile confiscato e destinato a centro disturbi del comportamento

Martedì 10 Novembre 2020

«È motivo di grande soddisfazione che un immobile confiscato e assegnato al Comune di Sacrofano venga recuperato e utilizzato per realizzare un centro della Asl per i disturbi del comportamento». Lo ha dichiarato Patrizia Nicolini, vicepresidente di Ali Lazio e sindaco di Sacrofano. «Un risultato importante - ha aggiunto - per il quale ci siamo molto impegnati in sinergia con le altre istituzioni, che ha un doppio significato sotto il profilo etico e sul piano socio sanitario. Una scelta che pone il cittadino al centro dell'attenzione che merita, destinandogli un immobile che viene recuperato e messo a supporto di tante famiglie con fragilità. Un modo per non dover vedere deperire la villa, ma assistere invece alla sua rinascita a beneficio della collettività».

© RIPRODUZIONE RISERVATA