Roma, picchiano le compagne per gelosia: arrestati un algerino e un romano

Roma, picchiano le compagne per gelosia: arrestati un algerino e un romano
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 8 Dicembre 2021, 16:31

Hanno aggredito le compagne per motivi di gelosia e sono stati arrestati dai carabinieri. Nei pressi di un bar in zona Portuense, il 26enne algerino dopo una discussione con la sua fidanzata, una donna moldava 28enne, che non voleva mostrare il suo smartphone, l'uomo, per gelosia ha iniziato a colpirla con schiaffi e pugni, e si è impossessato del telefono cellulare della donna. La donna è stata portata all'ospedale Santo Spirito. Poco più tardi, i carabinieri della stazione Roma San Pietro, hanno bloccato il 26enne al  pronto soccorso dell'ospedale, dove a suo dire si era recato per restituire lo smartphone alla fidanzata. La donna, che ha riportato un trauma del labbro inferiore e una frattura parziale di due denti, è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni. L'uomo è stato denunciato per il reato di rapina.

Nel secondo episodio i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Casilina, invece, su segnalazione del 112, sono intervenuti in un appartamento in via delle Resede, a Cantocelle, dove un 51enne romano, in fase di separazione dalla moglie, dopo aver riconsegnato il cane fuori di casa della donna, ha notato la presenza di un uomo all'interno dell'abitazione. Entrato, ha impugnato un coltello da cucina e ha minacciato la sua ex, cercando anche di avventarsi contro di lei, ma è stato bloccato prima dall'uomo presente e poi dai militari giunti sul posto. L'uomo è stato arrestato e accompagnato in caserma e successivamente in carcere, in attesa della convalida.

© RIPRODUZIONE RISERVATA