CORONAVIRUS

Coronavirus, termoscanner agli ingressi degli ospedali: già attivi al San Filippo Neri e al Santo Spirito

Martedì 5 Maggio 2020
Coronavirus, termoscanner agli ingressi degli ospedali: già attivi al San Filippo Neri e al Santo Spirito

Lavorare in sicurezza nell'era Covid 19. Ecco allora termoscanner per la misurazione della temperatura all'ingresso degli ospedali. «La Asl Roma 1 ha già provveduto ad installare queste apparecchiature sia presso l'ospedale San Filippo Neri che al Santo Spirito dove ogni giorno viene controllata la temperatura in entrata a tutti i dipendenti». Si tratta di una decisione presa dall'Unità di crisi Covid-19 della Regione Lazio. «E' una procedura operativa di sicurezza anti contagio per garantire lo svolgimento delle attività negli ambienti di lavoro e il contrasto alla diffusione dell'epidemia - spiegano i tecnici - Dopo una prima fase sperimentale la procedura di misurazione è entrata a regime e prevede il controllo della temperatura all'ingresso per accedere al turno di servizio. Con temperatura maggiore di 37.5 non è consentito l'accesso alle sedi. Tale modalità verrà ora estesa a tutti gli ospedali».

LEGGI ANCHE Funerali senza termoscanner, il governo cede, Cei: «Niente fughe in avanti»

LEGGI ANCHE Coronavirus, febbre ai cancelli della fabbrica: operaio bloccato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani