ROMA

Roma, sparatoria davanti a un bar, due feriti: giorno di terrore a Cinecittà

Lunedì 1 Aprile 2019
2
Sparatoria a Roma, a bordo di uno scooter aprono il fuoco davanti a un bar: due feriti

Hanno sparato in pieno giorno contro i tavolini di un bar. Obiettivo dell' agguato, consumato in via Stilicone a Don Bosco, nel popoloso quartiere di Cinecittà, a poche centinaia di metri da dove nell'estate del 2015 si svolsero i funerali show di Vittorio Casamonica, due uomini con precedenti per droga. A gambizzarli due uomini che a bordo di uno scooter nero, attorno alle 16, esplodono almeno 5 o 6 colpi contro di loro prima di darsi alla fuga. ​I colpi scatenano il panico tra i passanti e gli abitanti del popoloso quartiere, In strada in quel momento c'erano anche diversi bambini appena usciti ad scuola.

Sparatoria Roma, il testimone: «All'improvviso i colpi, ci siamo barricati in negozio»
 

 

Due proiettili avrebbero centrato anche la vetrina di una edicola che si trova vicino al bar. I due feriti sono stati soccorsi e trasportati dal 118 in ospedale in codice giallo. Non sarebbero in pericolo di vita e sono ora ricoverati al policlinico Casilino piantonati dai carabinieri. Sul posto i militari della compagnia Casilina che indagano sull'episodio e i colleghi del Nucleo Investigativo di via In Selci per i rilievi tecnico scientifici. Gli investigatori hanno transennato l'area e stanno raccogliendo in queste ore diverse testimonianze per poter acquisire elementi utili alle indagini. 

Sparatoria in piazza a Durazzano: suocero e genero uccisi a colpi di pistola. Preso il killer

Al vaglio le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona che potrebbero aver ripreso lo scooter prima o dopo l' agguato, durante la fuga. Si scava, inoltre, nella vita dei due feriti. Si tratta di due romani, entrambi con precedenti per droga, di 50 e 65 anni. Probabilmente chi ha premuto il grilletto sapeva di trovarli lì nel pomeriggio. Uno dei feriti, infatti, abita nel quartiere mentre l'altro lo frequenterebbe spesso.

Tra le ipotesi che si sia trattato di un avvertimento o un regolamento di conti, ma al momento gli investigatori non escludono nessuna ipotesi. Attimi di paura tra i commercianti e gli abitanti della zona presenti in quel momento. «Abbiamo sentito gli spari così forti che sembrava entrassero dentro casa», raccontano alcuni abitanti della zona scesi in strada dopo avere sentito esplodere i colpi. «Quando ho sentito gli spari ho avuto paura e sono rimasta per diversi minuti all'interno di un negozio dove mi trovavo per fare acquisti», ricorda ancora impaurita una donna.

 

Ultimo aggiornamento: 2 Aprile, 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma