Roma, vietate le manifestazioni dal 9 al 14 febbraio su tutta la provincia. Scongiurata la marcia No vax

A motivare il provvedimento le dichiarazioni del leader Nicola Franzoni che annunciava di voler «marciare su Roma»

Roma, colpo ai novax: vietate le manifestazioni dal 9 al 14 febbraio su tutta la provincia
3 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 17:30 - Ultimo aggiornamento: 9 Febbraio, 09:25

Stop a marce no vax, raduni e manifestazioni non autorizzate. É la decisione presa dal prefetto di Roma, Matteo Piantedosi, che ha vietato le manifestazioni non autorizzate sul territorio di tutta la provincia di Roma dal 9 al 14 febbraio. A motivare il provvedimento le dichiarazioni di Nicola Franzoni, imprenditore di Massa Carrara leader del neonato «Fronte di Liberazione Nazionale», che aveva annunciato la volontà di «marciare su Roma» contro il governo Draghi e contro l'obbligo vaccinale.

I negozi per i No vax: in chat gli annunci di bar, ristoranti e pizzerie, di professionisti e medici che non chiedono il Green pass

Super Green pass al lavoro, obbligo per gli over 50 da martedì 15 febbraio. Stipendio, multe, smart working ed esenzioni: le novità

I no vax stavano organizzando un maxi raduno a Rocca di Papa

Il movimento, di cui fa parte anche l'ex generale dei carabinieri Antonio Pappalardo, stava organizzando un maxi raduno dal 10 al 13 febbraio ai Pratoni del Vivaro, vicino Rocca di Papa.

Il leader dei no vax «portate una scopa per raccogliere i rifiuti della politica»

L'appuntamento resta, dunque, per lunedì 14 al Circo Massimo. Il leader Franzoni tramite i social ha chiamato i suoi follower alla «resistenza» per riconquistare la «libertà negata». «Portate tutti una scopa e un contenitore della spazzatura», chiede su Telegram invitando gli utenti a raccogliere «i rifiuti della politica». 

Franzoni, che si professa vicino ad Almirante e Jean-Marie Le Pen e sostenitore di Mussolini, a Roma non potrà esserci, bloccato dal foglio di via emesso dalla Questura per aver partecipato attivamente alla  manifestazione non autorizzata a piazza Venezia. Si fermerà a Latina, da dove poi si muoverà verso il confine con Roma. Ad attenderlo ci sarà l'eccentrico Pappalardo, a cui l'Arma dei Carabinieri tolse i gradi per motivi disciplinari. Lo stesso Pappalardo che ha già annunciato l'ennesimo esposto con cui, questa volta, intende difendersi dalle accuse di «fascismo» piovute addosso al movimento guidato, tra gli altri, da un nostalgico del Duce.

Roma, rave no Vax e no Green pass ai Castelli: la prefettura lo vieta

No Vax, la protesta dei camion in Canada degenera: violenze e abusi. Trudeau: «È ora di finirla»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA