ATAC

Roma, accordo Atac e Artemisia Lab: un laboratorio dedicato per tamponi rapidi ai dipendenti dell'azienda

Martedì 3 Novembre 2020

Tamponi veloci per i dipendenti Atac. È il risultato di un accordo in cambio merce tra l'azienda dei trasporti di Roma e Artemisia Lab, rete di centri diagnostici, che riserverà ad Atac un laboratorio apposito, affinché in via preferenziale e in tempi brevi possano essere effettuati test rapidi. A comunicarlo, con una nota la stessa Atac, che aggiunge: «L'intesa permetterà un rientro maggiormente tempestivo del personale a contatto con il pubblico, in piena sicurezza ed evitando possibilit criticità nell'erogazione del servizio pubblico in città».

Covid, a Roma tamponi in una farmacia su due. Medici di base, via ai test rapidi

L'obiettivo, inoltre, è scongiurare il rischio di cluster e di contagio da Covid all'interno dell'azienda e, in generale, contribuire a ridurre l'impatto della curva epidemica su città e Regione. «Fin dall'inizio dell'emergenza sanitaria, Atac ha posto in essere azioni di forte contrasto alla diffusione dell'epidemia - spiegano ancora - introducendo il criterio del doppio tracciamento dei contatti stretti una volta acquisita la comunicazione di positività da parte di un suo dipendente». Per garantire la massima sicurezza nelle operazioni, sono stati decisivi i contributi «del settore Sanitario aziendale, dei responsabili dei vari servizi e dei dipendenti che, con senso di responsabilità, denunciano il contagio o il contatto con un soggetto poi scopertosi positivo».

Covid Roma, «Autisti stressati dal virus». E Atac arruola gli psicologi

Tali comunicazioni si traducono nell'avvio delle procedure di tracciamento: «Grazie a questo accordo il personale Atac potrà eseguire il tampone nelle tempistiche previste da legge e facilitare la chiusura del periodo di isolamento senza gravare sul Sistema Sanitario Nazionale e Regionale».

Ultimo aggiornamento: 11:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA