Sapienza e Policlinico Umberto I: visite gratis di prevenzione con “Padel e salute”

L'ingresso del Policlinico "Umberto I"
di Luca Lippera
4 Minuti di Lettura
Giovedì 14 Ottobre 2021, 08:24 - Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre, 08:19

Centinaia di visite gratuite di prevenzione al Policlinico Umberto I, otto circoli sportivi di Roma coinvolti, domenica una "festa" che consacrerà il successo. Forse neppure i promotori dell'edizione 2021 di "Padel e Salute", organizzata dall'associazione "Capire per prevenire", e voluta fortemente dall'Università "Sapienza" di Roma e dall'azienda universitaria-ospedaliera "Umberto I", immaginavano di innescare una partecipazione così forte. Circa settecento pazienti in pochi giorni sono stati visti e consigliati da professionisti di Medicina e della Chirurgia dell'ospedale più conosciuto della città in una iniziativa in cui il padel, lo sport "parente" del tennis che ormai spopola un po' ovunque, ha fatto da volano attraverso il passaparola tra gli appassionati e i luoghi dove viene praticato. L'iniziativa, coordinata sotto il profilo scientifico dal professor Stefano Arcieri, docente dell'ateneo e specialista di Chirurgia Generale al policlinico universitario, ha offerto l'opportunità di farsi controllare ai giocatori che amano la racchetta ma anche a tutti coloro che hanno fatto richiesta, fino ad esaurimento posti, prenotandosi attraverso il sito www.padelesalute.it. 

 Le visite preventive specialistiche per il cuore (professor Francesco Fedele), i melanomi (professor Giovanni Pellacani), la prostata (professor Giorgio Franco), le ernie addominali (professor Stefano Arcieri), il tumore della mammella (professor Massimo Vergine), la disfonia e l'ipoacusia (professor Marco de Vincentiis), le malattie della bocca (professor Umberto Romeo), la  tiroide (professor Andrea Lenzi), le malattie polmonari nel bambino (professor Fabio Midulla), e la grande obesità (professor Giovanni Casella), sono partite lunedì e terminano domani al "George Eastman" in viale Regina Elena.
L'iniziativa sulla salute, voluta dalla professoressa Antonella Polimeni, Magnifica Rettrice della "Sapienza", e dal dottor Fabrizio D'Alba, direttore generale del policlinico "Umberto I", si conclude appunto domenica al centro "Sapienza Sport" in via Fornaci di Tor di Quinto 64. Sabato è in programma un Master di padel tra i vincitori dei vari tornei "Padel e Salute" in corso da giorni in ognuno degli otto circoli che hanno preso parte all'iniziativa: lo "Iuvenia Sporting Club", il "Forum Sport Center" (via Ischia di Castro), il "Palaloca Padel Club" (via Cristoforo Colombo 194), il "Villa Pamphili" (via della Nocetta), il "Joy Padel Club" (via Torrespaccata 155), il "Red Padel Roma" di via Bandinelli e il "Padel Star Talenti" di via Nomentana. La parte sportiva è stata coordinata da Alessandro Pupillo dello "Juvenia".

La manifestazione conclusiva di domenica, con un torneo ad estrazione insieme a giocatori professionisti italiani e un altro coi ragazzi dell'"Associazione Persone Down", verrà presentata dalla show girl Laura Freddi e dall'attore Fabrizio Sabatucci. Ci saranno ovviamente il Rettore, il dg dell'"Umberto I" e tantissimi appassionati. Una festa. "E' stato un grandissimo piacere sostenere questa manifestazione - ha detto la Magnifica Rettrice professoressa Antonella Polimeni - che offre l'occasione di ribadire quanto la pratica sportiva sia volano di salute e contribuisca all'adozione di corretti stili di vita. Questa campagna di sensibilizzazione e le attività di prevenzione rappresentano un esempio virtuoso di dialogo tra diverse realtà offrendo un contributo reale al benessere dei cittadini". "L'iniziativa "Padel e Salute" - ha aggiunto D'Alba, che guida l'Umberto I dall'inizio dell'anno - è unica nel suo genere: prevenzione attraverso lo sport. Un evento che non sarebbe possibile ipotizzare senza il coinvolgimento dei professionisti dell'ospedale che ho l'onore di guidare". L'edizione 2021 dell'iniziativa, patrocinata anche dal Coni, Ordine dei Medici di Roma, dal Fit-Padel, dal Comune i Roma, da Sport e Salute e dalla associazione "Aipd Roma Onus", sponsorizzata tra gli altri da Unicredit, Yoga, Forte Village Sardinia, Acqua San Benedetto, Palazzo Fiuggi e You-Go, rinnova ovviamente un messaggio sempre più radicato: la migliore medicina è la prevenzione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA