Ostia, la minaccia di morte con una spada: donna salvata dalla polizia

Mercoledì 8 Aprile 2020
1
Botte, insulti fino alle minacce di morte con una spada in mano. Sono state le urla della donna a far scattare la chiamata alla polizia da parte dei vicini. La scorsa notte gli agenti della Polizia di Stato sono intervenute in via Giuseppe Molteni a Ostia per una lite in famiglia. Arrivati sul posto hanno individuato l'appartamento, dal quale si sentivano delle urla, e hanno cercato di entrare nell'abitazione, ostacolati da un uomo di 31 anni molto agitato che brandiva una spada, minacciando di uccidere la compagna.

Bloccato, è emerso che la donna, che aveva iniziato la convivenza solo un mese prima con il 31enne, era già stata vittima di aggressioni dal compagno, ma che non aveva mai denunciato. La scorsa notte, era stata svegliata alle due dall'uomo che le chiedeva dei soldi, al suo rifiuto, dopo averla picchiata, il 31enne è uscito per procurarsi da bere ed è tornato in casa alle 6 del mattino, ubriaco, dicendo di aver rubato le bottiglie in un bar ad Acilia. A quel punto aveva ricominciato a picchiarla e minacciato di ucciderla con una spada.

La donna è stata accompagnata in ospedale. Anche i due poliziotti, feriti, sono stati controllati al pronto soccorso e dimessi con una prognosi di 7 giorni. S.F., romano, con numerosi precedenti è stato arrestato permaltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento dei beni dello stato, per aver danneggiato la volante mentre veniva accompagnato negli uffici della polizia e, inoltre denunciato per tentata estorsione. La spada in acciaio appuntita di tipo «Gladio», della lunghezza totale di 75 cm, di cui 57 di lama, è stata sequestrata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani