ROMA

Giallo a Ostia, 300 cartucce e pezzi di fucile
trovati accanto ai cassonetti

Mercoledì 1 Gennaio 2020 di Moira Di Mario
Giallo a Ostia, 300 cartucce e pezzi di fucile
trovati accanto ai cassonetti
Un piccolo arsenale è stato lasciato all’Idroscalo di Ostia a ridosso del Tevere, vicino ai contenitori dei rifiuti. Si tratta di 300 cartucce armate, parti di un fucile e materiale per la fabbricazione: era tutto chiuso una borsa, trovata ieri a via degli Atlantici dagli agenti della polizia locale del Nucleo Ambiente e Decoro (NAD) di Roma Capitale, quello alle dirette dipendenze della sindaca di Roma Virginia Raggi. La scoperta durante una delle tante attività di controllo del territorio contro l’abbandono dei rifiuti, verifiche portate avanti anche per verificare il funzionamento delle foto trappole installate nel X Municipio. La polizia locale ha acquisito le immagini delle telecamere di video sorveglianza di zona per rintracciare chi si è disfatto della borsa compromettente. Non è escluso tuttavia che il piccolo arsenale possa essere appartenuto a un vecchio cacciatore.
Le cartucce sembrano essere quelle utilizzate durante le battute nei boschi per prendere selvaggina. A gettarlo vicino ai cassonetti potrebbe essere stato qualcuno che ha ripulito un box o una cantina e invece di denunciarne il ritrovamento, per non avere problemi, l’ha lasciato in strada. A chiarirlo sarà comunque l’autorità giudiziaria, informata della scoperta.
L’Idroscalo è uno dei quartieri sorvegliati speciali dai carabinieri e dalla Polizia di Stato. Piazza di spaccio, controllata dai gruppi criminali, la zona è stata passata al setaccio poco prima di Natale dai militari dell’Arma. Posti di blocco e controlli a tappeto anche con le unità cinofile per un’intera giornata fino all’arresto di quattro persone e al sequestro di mezzo chilo tra hashish e cocaina. Intanto sia la presidente che l’assessore all’Ambiente e Sicurezza del X Municipio, i pentastellati Giuliana Di Pillo e Alessandro Ieva, hanno espresso, a nome dell’amministrazione municipale, «particolare riconoscenza e apprezzamento per il lavoro che il gruppo Nucleo Ambiente e Decoro – scrivono sulle rispettive pagine Facebook istituzionali - svolge quotidianamente su tutto il territorio di Roma per contrastare l’abbandono dei rifiuti e monitorare i fenomeni di degrado ambientale».
Soddisfazione è stata espressa anche dall’opposizione che non ha tuttavia risparmiato critiche all’esecutivo 5 Stelle per la mancata raccolta dei rifiuti a Natale. «Non c’erano mezzi Ama in circolazione – dice Monica Picca, capogruppo Lega nel X Municipio – avevamo proposto di creare delle piazzole di raccolta per evitare che le strade venissero invase dai rifiuti, ma ci è stata bocciata dalla maggioranza. Il ritiro dei rifiuti è andato avanti a singhiozzo e in molte zone, come Acilia e Infernetto, è stato addirittura assente».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma