Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, oggi riparte la domenica gratis nei musei
Dal Colosseo a Castel Sant'Angelo: file in centro

Roma, oggi riparte la domenica gratis nei musei. Dal Colosseo a Castel Sant'Angelo: file in centro
3 Minuti di Lettura
Domenica 3 Aprile 2022, 15:46 - Ultimo aggiornamento: 4 Aprile, 08:34

FIle lunghissime a Roma per la domenica di visite gratuite a musei e siti archeologici. Oggi, dopo lo stop forzato dovuto al Covid, è ripartita l'iniziativa della prima domenica gratuita di ogni mese, promossa dal Ministero della Cultura per l'accesso ai musei, monumenti, gallerie, parchi e siti archeologici dello Stato. Presi d'assalto il Colosseo, Castel Sant'Angelo e le Terme di Caracalla: quest'ultimo può accogliere fino al tardo pomeriggio il pubblico che può passeggiare con mascherina e senza Green pass tra i resti di Caracalla. 

Video

Accesso libero anche per tutti i musei civici capitolini e per diverse mostre, tra cui quella nella sala di Santa Petronilla della Pinacoteca dei Musei Capitolini dove, per la prima volta è esposta a Roma l’opera “San Francesco contempla un teschio” del pittore spagnolo Francisco de Zurbarán, o quella nelle sale al piano terra di Palazzo dei Conservatori: “Cursus honorum. Il governo di Roma prima di Cesare” in cui sono rievocate, attraverso un percorso multimediale, le magistrature di età repubblicana. 

Al Museo dell’Ara Pacis, prorogata fino al 30 aprile, c'è la mostra “Alberto Biasi. Tutto nell’arcobaleno”, dove i visitatori troveranno oltre 60 opere provenienti da musei e collezioni private di uno dei più importanti esponenti dell’Arte Cinetica. Al Museo Napoleonico, la mostra “Napoleone. Ultimo atto”, che illustra le vicende dell’esilio, la morte e il successivo processo di mitizzazione dell’imperatore francese, solo per citare alcune delle esposizioni a ingresso gratuito.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA