Mike Pompeo sbarca a Roma: strade chiuse e controlli

Martedì 1 Ottobre 2019 di Alessia Marani
Roma si mobilita per la visita del segretario di Stato americano Mike Pompeo. Il capo della diplomazia Usa arriverà questa mattina alle 11,35 a Ciampino poi lui, la consorte e il suo staff saranno impegnati in una serie di visite istituzionali e private, con una tappa in Abruzzo, paese d'origine della famiglia, giovedì. Venerdì mattina Pompeo lascerà Roma.




I DISAGI
In Centro non mancheranno disagi per la circolazione, con possibili chiusure al traffico durante il passaggio dell'ampia delegazione, rimozioni delle auto in sosta, lo spostamento di fermate dei bus e tramviarie, l'area taxi di piazza Barberini sarà sospesa in tutto il periodo. La Questura ha approntato il piano per garantire che il soggiorno avvenga nella massima sicurezza con l'impiego di unità speciali come gli specialisti del Nocs e le aliquote Uopi e Api dell'antiterrorismo e addestrate per il primo intervento in casi d'emergenza nazionale.
Il clou della visita odierna di Pompeo sarà nel pomeriggio, quando alle 16 incontrerà il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e alle 16,45 si recherà a Palazzo Chigi per parlare con il premier Giuseppe Conte. La moglie, nel frattempo, farà visita all'Ambasciata Americana. La coppia alloggerà a Villa Taverna, residenza dell'ambasciatore statunitense a Roma. Nella quattro-giorni sono previsti incontri privati anche con l'ambasciatore statunitense presso la Santa Sede. Superblindata l'area attorno a Villa Taverna, su viale Gioacchino Rossini potrà essere interrotta la circolazione. Vigerà il divieto di sosta, con rimozione dei veicoli eventualmente presenti, su: viale Gioacchino Rossini, tra via Saverio Mercadante a via Giovanni Paisiello; via Ulisse Aldrovrandi, tra viale Rossini e via delle Tre Madonne; via delle Tre Madonne; via Antonio Bertoloni, sul lato di Villa Taverna, tra il civico 1/E e viale Gioacchino Rossini; via Saverio Mercadante, tra viale Rossini e largo Spinelli; via Pinciana, tra via Sgambati e piazzale del Brasile; sempre in via Pinciana, lato di Villa Borghese; via Gerolamo Frescobaldi; via Pietro Raimondi, lato destro, da via Pergolesi a via Frescobaldi; via Giovanni Battista Pergolesi, lato destro, da via Mercadante a via Raimondi; via Paisiello, tra via Carissimi e viale Rossini; largo Asioli. Il divieto di sosta sarà istituito già dalla mattina anche su via del Corso (da piazza Venezia a largo Chigi) e su piazza e via del Parlamento con possibili temporanee chiusure.

AL COLOSSEO
Mike Pompeo, dunque, tasterà il polso al nuovo governo italiano. La sua missione rappresenta infatti il primo bilaterale ad alto livello tra l'amministrazione Trump e il nuovo esecutivo. Incontrerà anche il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, già incrociato al Palazzo di Vetro delle Nazioni Unite. Al centro dei colloqui in Vaticano, dove Pompeo incontrerà anche il segretario di Stato Pietro Parolin, di sicuro ci sarà il tema dell'immigrazione. Prima di lasciare l'Italia per Pompeo ci sarà anche tempo per una tappa in Abruzzo, nel paese delle sue origini: Caramanico Terme, in provincia di Pescara, da dove emigrarono i suoi bisnonni, passando per Pacentro e Sulmona. La missione europea proseguirà in Macedonia, Montenegro e Grecia.
LA CENA
Domani Pompeo incontrerà Parolin in Vaticano alle 9, poi pranzerà con Di Maio a Villa Madama. Il pomeriggio visiterà con la moglie il Colosseo e la Galleria Borghese. Giovedì alle 9 tornerà a San Pietro per parlare con Bergoglio, quindi partirà per l'Abruzzo. Rientrerà in serata e cenerà a Villa Taverna. Sono già scattate le massime misure di sicurezza, con la mobilitazione delle unità cinofile e degli artificieri. In volo si alzerà l'elicottero della polizia per seguire tutti gli spostamenti del lungo corteo di auto. Le unità speciali, composte generalmente da tre unità più un comandante, viaggeranno su Land Rover Discovery e saranno armate con Beretta 92 e fucili d'assalto AR 70/90. In assetto da guerra per fare fronte a ogni eventualità. Il personale della Digos e gli agenti della Scientifica in borghese sono già al lavoro per individuare possibili sospetti e fornire tutte le informazioni alla centrale operativa. Per i romani saranno giorni di passione tra chiusure, deviazioni e traffico. Domani nell'area di Villa Madama è previsto lo sgombero dei veicoli eventualmente presenti tra via Durazzo, via Novaro e via Gomenizza); nei pressi dell'ambasciata Usa divieti di sosta su via Sallustiana e nella zona della residenza dell'ambasciatore Usa presso la Santa Sede è previsto l'allontanamento dei veicoli in sosta, anche con rimozione, su via Giacomo Medici, via Pietro Roselli e via Emilio Morosini.
  Ultimo aggiornamento: 08:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi