Roma, il mercato dei fiori sulla Trionfale trasloca: nuova sede sulla Togliatti

Roma, il mercato dei fiori sulla Trionfale trasloca: nuova sede sulla Togliatti
di Camilla Mozzetti
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 6 Aprile 2022, 08:10 - Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 15:00

«Dato che la struttura è fatiscente ed è vecchia stanno pensando di spostarci, il mercato dei fiori è un mercato storico e ci dispiace molto, anzi ci piange il cuore per come è diventato». La signora Carla è seduta al suo posto tra rose e ciclamini. Fra questi colori e profumi che arrivano dritti pur indossando la mascherina ci lavora da 46 anni: «C'era mio papà a questo banco, poi mio marito e infine mio figlio». Da lei, negli anni d'oro del mercato, compravano i fiori Susanna Agnelli e Ursula Andress. «Nei primi anni - ricorda ancora - era una festa, un posto quasi pieno di magia». Poi però l'incantesimo si è spezzato e tra loro, tra i banchisti che hanno ereditato il lavoro di generazione in generazione è rimasta la malinconia. Un po' come quella dei grandi amori che finiscono quando non restano che le macerie da guardare mentre la mente ricorda solo altre immagini. Sul mercato dei fiori di via Trionfale cala il sipario: l'amministrazione di Roma Capitale dopo tanti annunci che si sono succeduti negli anni è pronta a varate il trasferimento dell'attività in un'altra sede, quella del centro Carni sulla Palmiro Togliatti.

Maddalena Urbani, morta a casa dello spacciatore a Roma. La Procura: «Poteva salvarsi, i soccorsi chiamati dopo 17 ore»


DANNI INSANABILI

Il motivo? Negli spazi a pochi passi da piazzale Clodio ormai è impossibile lavorare e soprattutto garantire la sicurezza agli utenti ma anche agli operatori dal momento che, per un motivo od un altro, nel corso degli anni sono venuti a mancare quei lavori di manutenzione ordinaria che hanno comportato poi ammaloramenti sempre più gravi: dalle infiltrazioni nel tetto con la pioggia che, all'occorrenza, bagna ogni ambiente, alle vetrate rotte e divelte ma mai sostituite, agli impianti di aerazione fermi, ai piccoli e grandi cedimenti esterni alla struttura. Con il risultato di avere, fuori dal mercato, anche dei tratti interdetti perché potenzialmente pericolosi per i passanti. Da questa situazione che richiederebbe la chiusura della struttura l'amministrazione di Roma Capitale si è messa a lavoro per trovare una soluzione. «Il mercato dei fiori non può chiudere né essere cancellato - dice Andrea Alemanni, presidente della Commissione Commercio - ma necessita di un trasferimento non solo per le condizioni odierne del mercato ma anche per la funzionalità e la logistica dello stesso». Quando nacque il mercato dei fiori, l'area di via Trionfale, rappresentava uno degli ingressi a Roma dalla zona nord-ovest poi è diventato pieno centro e dunque anche le pur normali e ragionevoli operazioni come lo scarico dei fiori e le consegne di produttori e grossisti sono diventate un problema per la viabilità.


LA PROCEDURA
«Abbiamo fatto diverse riunione sia tecniche che con gli operatori - prosegue Alemanni - e da un punto di vista operativo il trasferimento al centro Carni è una soluzione praticabile, il dipartimento Simu ha verificato la fattibilità del trasferimento che è dunque possibile». Ora non resta «che approvare in Aula una delibera - prosegue Alemanni - e procedere con dei lavori che naturalmente andranno fatti al centro Carni e che saranno stanziati a Bilancio». In tutto gli operatori che saranno trasferiti sono una cinquantina. Alcuni non vedono l'ora altri sono più reticenti più per la paura e il timore di peggiorare le proprie condizioni. «Ma assicuriamo - conclude il presidente della Commissione Commercio - che questo non accadrà, tutti abbiamo a cuore la storia del mercato dei fiori e vogliamo riabilitarlo mettendo in sicurezza gli stessi operatori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA