ROMA

Roma, spaventa i clienti del supermercato con un mattone, poi sputa e aggredisce i poliziotti

Giovedì 8 Ottobre 2020

Con un mattone in mano, fuori da un supermercato Conad in via Castel di Leva, a Roma, spaventava i clienti che si apprestavano a fare la spesa. Per questa ragione i dipendenti, precoccupati da un simile atteggiamento, hanno chiamato le forze dell'ordine. All'arrivo degli agenti, tuttavia, la situazione è degenerata e soltanto al termine di una colluttazione, il 41enne italiano è stato arrestato per resistenza, oltraggio, minaccia a pubblico ufficiale e danneggiamento ai beni dello Stato.

Rapina alla gioielleria di via Cairoli, rubati preziosi per diecimila euro

I poliziotti, infatti, lo hanno trovato seduto vicino al supermercato di via del Casale Radicelli e quando gli hanno chiesto i documenti per identificarlo lui ha iniziato ai insultarli e sputargli contro, provando ad aggredirli. Non è finita qui però, perché quando i poliziotti lo hanno ammanettato lui ha tentato di sbattere a terra la testa e, una volta dentro la volante, di sfondare il vetro divisorio a calci e pugni. 

Sul posto si è reso necessario anche l'intervento del 118, che ha trasportato l'uomo all'ospedale Sant'Eugenio per accertamenti su un eventuale stato d'ebbrezza. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA