Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, «In Italia c'è lavoro»: chi c'è dietro i misteriosi manifesti apparsi nella capitale

A firmarli è Epicode, un’azienda ed-tech italiana

Roma, «In Italia c'è lavoro»: chi c'è dietro i misteriosi manifesti apparsi nella capitale
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Giugno 2022, 12:58

Sono comparsi a tappeto nella notte di domenica per tutta la città di Roma alcuni manifesti che rilanciano quelle che sono le tematiche più calde degli ultimi tempi: il lavoro e i giovani. “In Italia non c’è lavoro“, con il NON sbarrato, è una delle frasi che si legge da Garbatella a Torpignattara, passando per Trastevere, il centro storico della Capitale, e persino alle pensiline di attesa dei bus.

Epicode, l'azienda che forma i giovani per il lavoro del futuro 

A firmarli è Epicode, un’azienda ed-tech italiana, che da anni si impegna nella formazione di giovani programmatori e nel loro posizionamento nel mondo del lavoro. Scardinare i luoghi comuni e rovesciare il punto di vista per puntare l’attenzione sulle possibilità e le occasioni che in realtà ci sono nel nostro Paese, non a caso le prime 15 posizioni più richieste sono, per l’appunto, carriere tech.

© RIPRODUZIONE RISERVATA