Roma, decapitato il clan Senese: Michele "O' pazz" condannato a 15 anni di carcere

Roma, decapitato il clan Senese: Michele "O' pazz" condannato a 15 anni di carcere
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 20 Ottobre 2021, 15:06

Duro colpo al clan Senese, ovvero uno dei gruppi malavitosi più attivi a Roma. I giudici del Tribunale capitolino hanno infatti emesso condanne per oltre 120 anni di carcere a una ventina di appartenenti al sodalizio malavitoso coinvolto anche nelle indagini per l'omicidio di Fabrizio Piscitelli, il "Diabolik" capo ultrà della Lazio, ucciso in un agguato al parco degli Acquedotti il 7 agosto del 2019. Le pene inflitte vanno dai 16 anni e 6 mesi ai due anni. Condannato a 15 anni di reclusione il capo clan Michele Senese, detto O' pazz, mentre il figlio, Vincenzo, ne ha avuti 16 anni e mezzo.

Omicidio Diabolik, i genitori di Piscitelli alla Procura: «Ucciso perché voleva "abdicare"»

La moglie del capoclan, Raffaella Gaglione è stata condannata a 7 anni mentre il fratello Angelo Senese a 7 anni. Nei confronti degli imputati il pm Francesco Minisci contestava reati che vanno dall'estorsione, all'usura, riciclaggio e trasferimento fraudolento dei valori. Per alcune posizioni è stata contestata anche l'aggravante di avere agito con il metodo mafioso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA